16 luglio, la Madonna del Carmine. Tra incendi e ricordi d’arte

16 luglio, la Madonna del Carmine. Tra incendi e ricordi d’arte

Enzo Battarra

- “Chella bella Mamma d”o Cármene v”o ppava. Nun mm”o ppòzzo faticá!”, così canta la Nuova Compagnia di Canto Popolare in quello che è un capolavoro di Raffaele Viviani «’A rumba de’ scugnizzi». Il 16 luglio ricorre la Madonna del Carmine, la commemorazione della Beata Vergine Maria del Monte Carmelo.

Alla devozione della Madonna risalgono quindi nomi molto popolari nelle regioni meridionali, anche se con la variante di Carmine nel Napoletano e di Carmelo in Sicilia. La declinazione femminile Carmela è invece pressoché unica. Incalza Carmen, che riecheggia un altro Meridione europeo. Insomma, la venerazione nei riguardi della Madonna del Carmine finisce per essere un’identità del Sud, appartiene alla coscienza e all’iconografia meridionali.

Anche quest’anno è mancato il famoso incendio al campanile del Santuario del Carmine Maggiore a Napoli. Be’, di incendi in Campania in questa estate ce ne sono stati fin troppi…

crescenzo del vecchioMa il 16 luglio è una data mesta per l’arte casertana. Il 16 luglio 2006 veniva a mancare a Maddaloni l’artista Crescenzo Del Vecchio Berlingieri, una delle figure più autorevoli espresse dal territorio campano nella seconda metà del Novecento, con una forte valenza nazionale, legata anche alle sue partecipazioni a rassegne internazionali come la Biennale di Venezia e al suo impegno didattico in un’Accademia prestigiosa come quella di Brera a Milano. Un artista cittadino del mondo, ma che non ha mai dimenticato il rapporto con la cultura popolare. Lui avrebbe sicuramente seguito i festeggiamenti per la Madonna del Carmine proprio per scoprire le umane passioni autentiche.

Caserta, Napoli, la “sua” Maddaloni, la città di Baselice che lo aveva visto nascere e dove spesso tornava sono ancora in debito nei suoi riguardi. Crescenzo meriterebbe un grande evento che possa consegnare definitivamente alla storia la sua straordinaria valenza artistica, il suo eccezionale impegno di docente e la sua ammirevole carica umana.

OndaWebTv lo saluta con tutta la dolcezza dovuta.

You might also like

Primo piano

Mignano Monte Lungo. E’ qui la festa medievale

Domenica 4 settembre a Mignano Monte Lungo torna a prendere vita la “Corte di Fieramosca”, la festa medievale ispirata al passaggio del celebre condottiero che dopo la vittoria sui Francesi

Primo piano

Da Alterum l’ultimo incontro di Un giorno per la memoria

Claudio Sacco – Il salotto culturale di Alterum a San Nicola La Strada ha ospitato giovedì scorso l’ultimo dei tre incontri di presentazione dell’antologia “Un giorno per la memoria” della giornalista

Spettacolo

La solitudine si deve fuggire di Santarelli da OmniarteCaserta

Claudio Sacco – «La solitudine si deve fuggire» di Manlio Santanelli è il secondo appuntamento della rassegna teatrale organizzata dalle Associazioni OmniarteCaserta e Il Teatro cerca casa, patrocinata dal Comune di

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply