A Nola fa tappa la mostra fotografica Analfabetismo Emotivo

A Nola fa tappa la mostra fotografica Analfabetismo Emotivo

Regina Della Torre

- Sarà la Chiesa Santi Apostoli di Nola domenica 19 novembre alle ore 17 ad ospitare il vernissage della mostra fotografica “Analfabetismo Emotivo” di Juna e Marco. L’evento è organizzato dall’associazione Oxeia in collaborazione con “Cultura A Colori”, media partner. Dopo il grande successo ottenuto nella prima mostra avvenuta a luglio alla Casina Pompeiana di Napoli, i due artisti scelgono la città dei Gigli come seconda tappa della loro mostra itinerante.

L’evento, patrocinato dal comune di Nola e dall’associazione “CriminAlt” di Saviano, oltre ai due fotografi professionisti Juna e Marco, vedrà l’alternarsi di vari relatori, quali: Don Lino D’Onofrio, vicario della diocesi di Nola; la criminologa Mariarosaria Alfieri, Presidente dell’Ass. CriminAlt; il Prof. Carmine Cimmino, letterato, storico e cultore d’arte; l’attore e regista Gianni Sallustro, fondatore dell’Accademia Vesuviana del Teatro. Modera la giornalista di Julie Italia e direttore di “Cultura A Colori”, Sonia Sodano. Il progetto fotografico “Analfabetismo Emotivo – viaggio per immagini nel disagio del vivere nel nuovo millenio”, che sarà in mostra dal 19 al 25 novembre, ha riscosso l’interesse di grandi artisti come l’attrice Maria Bolignano e l’attore, regista e musicista Maurizio Casagrande, che ha così commentato. “L’enorme possibilità di avere tutto, fa sì che poi alla fine non vuoi nulla. C’è bisogno che tutti, compresi gli artisti come me, facciano ricordare ai giovani quali siano le cose importanti della vita e quali no”. L’intera presentazione sarà trasmessa in diretta su jmradio.it, web radio dell’associazione Oxeia.

You might also like

Economia

Enti Locali e bilancio. I commercialisti si in-formano

         L’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Caserta ha organizzato per martedì 28 febbraio il primo convegno gratuito in materia di Revisione legale in ambito pubblico dal titolo

Attualità

Caserta, diciassette i progetti per il bando del Mibact

(Beatrice Crisci) – A seguito dell’avviso pubblico, sono diciassette le proposte di collaborazione pervenute al Comune di Caserta da parte di professionisti, singoli o in associazione, e società specializzate, per la definizione del

Wellness

Il lavoro logora chi non ce l’ha. Vero, ma esiste il burn-out

(Beatrice Crisci) – Si chiama burn-out ed è la sindrome da stress lavorativo. Le professioni di aiuto, e ancor più le professioni sanitarie, sono considerate ad alto rischio di malattia professionale

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply