Al Moro di Cava de’ Tirreni il Brasile di Rosalia De Souza

Al Moro di Cava de’ Tirreni il Brasile di Rosalia De Souza

Un viaggio nel caldo e malinconico Brasile con una delle migliori interpreti di bossa nova. Rosalia De Souza sarà in concerto oggi venerdì 21 ottobre alle ore 22 al Moro di Cava de’ Tirreni, con la sua classe e la sua splendida voce, a interpretare le canzoni del suo ultimo album “D’improvviso” e gli standard della canzone carioca, accompagnata da Angelo Carpentieri alla chitarra, Aldo Vigorito al contrabbasso, Amedeo Ariano alla batteria, Antonio De Luise al pianoforte, con la partecipazione straordinaria del sassofonista Daniele Scannapieco, uno dei musicisti più interessanti della sua generazione.

Brasiliana doc, voce vellutata, Rosalia De Souza è considerata una delle migliori interpreti di bossa nova, grazie a un’eleganza stilistica innata e a una duttilità vocale che le permette di arricchire l’impronta carioca con elementi jazz, afro e pop.

ll suo album d’esordio del 2001 “Garota Moderna”, prodotto da Nicola Conte, fu così apprezzato da produrre, due anni dopo “Garota Diferente”, una versione di remix e rivisitazioni affidate ad altri artisti e top DJs. Poi “Brasil Precisa Balançar”, registrato in Brasile con il leggendario Roberto Menescal. Nell’ultimo cd, “D’improvviso”, uscito nel 2009 per Schema Records, Rosalia De Souza rievoca luoghi e sapori della musica brasiliana degli anni ‘60, ma vi sono, riconoscibili, anche cose qui in Italia familiari: “Ho sempre trovato nella canzone italiana e in quella brasiliana degli anni ‘60 un linguaggio comune – dice – come la ricerca della felicità intrinseca nella nostalgia, che noi chiamiamo saudade, la bella vita anche nelle difficoltà, un aspetto bohèmienne tanto proposto nel cinema italiano dell’epoca”.

Stasera tornerà sul palco del locale del Borgo Scacciaventi per due ore di show raffinato e coinvolgente che, secondo l’inconfondibile stile dell’artista, rievocherà le atmosfere e i sapori della bossa nova grazie a canzoni come l’immancabile “Garota de Ipanema”, alternata a “D´improvviso”, “Ondinha”, “Carolina Carol Bela”, “Samba Noite”. Non mancherà l’omaggio a Tom Jobim con “Chovendo na Roseira” e “Fotografia” e a Napoli con una magnifica versione di “Anema e core” in portoghese.

Fonte comunicato stampa

You might also like

Primo piano

La seta scende in campo, progetti in mostra da Silk & Beyond

Maria Beatrice Crisci – “Splendente come seta”. È questo il titolo scelto per la mostra degli studenti del Corso di Culture materiali del Mediterraneo del Dipartimento di Architettura dell’Università Luigi

Primo piano

Carditello. Maurizio De Giovanni racconta la sua Napoli

Claudio Sacco – Parole e Musica è la serata organizzata dalla Fondazione Real Sito di Carditello di cui è presidente Luigi Nicolais per sabato 16 dicembre alle ore 10.30. L’evento

Spettacolo

Nel nome del padre di Luigi Lunari sul palco del Piccolo Cts

Pietro Battarra –  Al Piccolo Teatro Cts (via Louis Pasteur) a Caserta per il prossimo fine settimana va in scena la compagnia Riflessa In Uno Specchio Scuro con lo spettacolo “Nel nome

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply