Alessandro Petteruti, nel suo nome borse di studio per medici

Alessandro Petteruti, nel suo nome borse di studio per medici

Enzo Battarra

 – Il bastone di Asclepio, l’analessandro petteruti-4tico simbolo greco associato alla medicina, è nel logo dell’associazione che nasce nel nome di Alessandro Petteruti, il giovane e valente ortopedico casertano scomparso lo scorso 19 dicembre in un tragico incidente. Nel simbolo del sodalizio le sue iniziali.

L’associazione nasce con l’iLogo Petterutintento di sostenere il percorso formativo di giovani specializzandi nelle diverse discipline di Medicina e Chirurgia. Alessandro Petteruti morì in Germania mentre si recava a Monaco, con altri due colleghi, uno dei quali Luca Di Donato a propria volta perito nel sinistro, per prendere parte a un congresso medico. Per ricordare l’impegno di Alessandro, il suo rigore professionale e la sua naturale empatia, la famiglia e un gruppo folto di colleghi e amici hanno voluto dare vita all’associazione che porta il suo nome per sostenere le attività di studio di giovani promesse della medicina. Ne è presidente Nicodemo Petteruti, papà di Alessandro.

Due gli obiettivi principali: supportare annualmente il percorso formativo di uno specializzando nelle diverse discipline di Medicina e Chirurgia, attraverso l’elargizione di una somma una tantum; mettere a disposizione dello specializzando un network di strutture e professionalità che gli consentano di effettuare un’esperienza formativa di alto profilo nella disciplina prescelta.

«Attraverso questo supporto allo specializzando – spiega Nicodemo Petteruti – l’associazione si prefigge di perpetuare il ricordo di Alessandro, delle sue doti umane e professionali. Dalla sua scomparsa non c’è stato un solo momento in cui amici e colleghi non abbiano sollecitato me e i miei figli Carmine ed Ernesto a costruire un percorso che tenga ancora più salda la memoria di Alessandro. L’auspicio nostro e di quanti hanno voluto fortemente che questa associazione nascesse è che altri giovani possano avere opportunità e possano conoscere la dedizione e la professionalità di un medico bravo che ovunque ha lavorato ha lasciato di sé un meraviglioso ricordo».

A Lione, città nella quale ha per anni esercitato la sua professione sono state già istituite borse di studio in suo nome. Così a Bergamo, dove la clinica Humanitas, presso la quale si era trasferito da circa un anno, ha istituito il premio annuale per due giovani neolaureati, intitolato ad Alessandro Petteruti e Luca Di Donato, emanando già il bando per il 2019.

 

You might also like

Arte

Genius Loci di Ttozoi, operazione muffa alla Reggia di Caserta

Maria Beatrice Crisci – Presentato nella Reggia di Caserta il progetto Genius Loci del duo Ttozoi ovvero gli artisti Stefano Forgione e Giuseppe Rossi, entrambi di Avellino. Curatore Gianluca Marziani. L’iniziativa ha il patrocinio del

Primo piano

Caserta. Trenta le borse di studio, ok dalla Giunta Comunale

Claudio Sacco – “Favorire l’esercizio allo studio è un obiettivo che da sempre porto avanti con grande determinazione. Il diritto allo studio è un diritto di tutti e come sancito dalla

Attualità

Aurora Leone, una stella della tv in viaggio con il suo trolley

Marco Cutillo – È giunto al termine il viaggio di Aurora Leone nello spettacolare mondo di Italia’s got talent. Nella finale che ha decretato il vincitore di quest’edizione, la frizzantissima attrice

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply