Alla ricerca del bar italiano, premiati i migliori di Caserta

Alla ricerca del bar italiano, premiati i migliori di Caserta

- È il bar italiano il target di The Cafè Review, la guida online che va alla ricerca di quei bar che offrono al meglio gli standard tipici nazionali dell’accoglienza e della proposta alimentare. E racconta, valuta e premia i migliori.
È stata presentata a Caserta la prima edizione di The Cafè Review, un progetto partito dalla città di Caserta, nato dall’idea di Alessandro Capotorto, coordinatore del gruppo di lavoro, forte della sua esperienza con la creazione e gestione del gruppo Kriò s.r.l. di Salerno nato nel 2012 (bar, pasticceria e gelateria, caffè, B&B e resort sul mare) e del Country Club di Casalduni in terra sannita.  Ha visitato più di cento bar su tutto il territorio nazionale, compresi alcuni dei migliori segnalati e recensiti dalle guide cartacee, per studiare e aggiornare le sue competenze. La presentazione si è tenuta presso l’enoteca provinciale della Camera di Commercio di Caserta in via Cesare Battisti, dove hanno partecipato uniti ed entusiasti i premiati, il gruppo di lavoro, giornalisti e food blogger.
bar caserta 2
La classifica è stata strutturata per categorie merceologiche e tecniche secondo specifici parametri di valutazione, appunto quelli del bar italiano, e compilata da professionisti del settore: da Antonella Ruggiero, architetto referente layout dei locali, ad Adolfo Orlando, esperto in caffè e latte art, a Giulia Capece, pasticcera e maître chocolatier, a Roberto Belmonte, bartender, formatore ed esperto in mixology cocktail e distillati di eccellenza. Con funzioni di ispettori hanno valutato le categorie in riferimento alle loro competenze e poi dato un giudizio e un voto finale con un massimale di 10/10. La selezione ha puntato a un’ulteriore crescita qualitativa dei bar, con possibilità di allagarsi anche ad altre province campane.
La serata ha visto la premiazione dei migliori di Caserta e la consegna dei premi speciali per ogni categoria relativi al migliore aperitivo, caffè, cappuccino, cioccolato, cocktail, coerenza del progetto, colazione, layout del locale, pasticceria, personale di sala.
IMG_8984Ecco quali sono i migliori bar di Caserta secondo The Café Review, guida online al bar italiano:  1- Hackert Patisserie, 2- Flora Caffè, 3- Sparago Re di Dolci, 4- Martucci, 5- Pieretti, 6- Chirico, 7- Benefico, 8- Sweet Cafè e 9- Gran Caffé Margherita per il valore storico che ricopre nella città di Caserta.
“Fanno parte di questa selezione – ha spiegato Alessandro Capotorto, responsabile della guida – i bar che propongono un’ottima caffetteria, una produzione di pasticceria artigianale propria, una buona cantina, un operato nel segno del rispetto al cliente, un’ospitalità garantita dalla cura del locale e degli spazi esterni e magari anche una gelateria del territorio. Il nostro scopo – ha aggiunto Capotorto – è essere rigorosi ma soprattutto costruttivi con il grande desiderio di poter aiutare sia gli operatori del settore siail pubblico e di poter far crescere le strutture”.
Premi speciali sono stati consegnati nel corso della serata al Flora Caffè per migliori caffè, pasticceria e colazione italiana, ad Hackert Patisserie per aperitivo, personale di sala, coerenza del Progetto, cappuccino e layout, al Bar Martucci per cioccolateria e cioccolata calda, al Gran Caffè Margherita per drink/cocktail, soprattutto per l’Americano perfetto.
Dal 14 novembre sarà pubblicata la guida on line e sui social network.    https://www.youtube.com/watch?v=c9Z2M2D75jg&t=1s

You might also like

Cultura

Rilancio turistico della Campania e il ruolo delle Proloco. Incontro con il sottosegretario Cesaro

“Il ruolo delle Pro Loco nel rilancio turistico della Campania”: è questo il titolo del convegno che si terrà domani (22 maggio) a Sant’Arpino, a partire dalle ore 18.30, nella

Spettacolo

Santa Maria a Vico, in scena Godot al femminile. Da asporto

Maria Beatrice Crisci – “Vedere un proprio scritto andare in scena è sempre un evento emozionante, come se dalla carta le parole prendessero vita”. Così Francesca Saladino a Ondawebtv parla

Primo piano

Orchestra di Piazza Vittorio, lezioni di geografia musicale

(Enzo Battarra) – Si è orchestra quando si è gruppo, quando si mescolano personalità, etnie, professionalità, storie personali, specificità, percorsi formativi. L’orchestra è per definizione un organico musicale, ma il

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply