Amedeo Modigliani va in scena alla Reggia di Caserta

Amedeo Modigliani va in scena alla Reggia di Caserta

Maria Beatrice Crisci

-“Un altro passo importante per la Reggia, perché queste sale che noi abbiamo ricevuto dall’Aeronautica completamente nude, vengono ora valorizzate al massimo con mostre di esperienza visiva. Prima Klimt, poi queb63501f3-bfdf-49b5-8b4f-882edc900f29 2sta di Modigliani che è una mostra documentaristica che lascia il segno senza alcun dubbio”. Così Vincenzo Mazzarella, responsabile area valorizzazione della Reggia, ai microfoni di Ondawebtv in occasione della preview della mostra “Modigliani Opera” che per sei mesi “va in scena” nelle sale un tempo in uso all’Aeronautica militare.  Fino al 31 ottobre si potrà godere di un vero e proprio viaggio multisensoriale che, grazie all’ausilio dell’alta tecnologia, immerge il visitatore in una narrazione di suggestioni visive e sonore della vita e del contesto storico artistico di un artista protagonista di una delle pagine salienti della storia dell’arte europea nei decenni della Belle Époque. Alla presentazione ufficiale con Mazzarella anche il Presidente della Fondazione Modigliani, Fabrizio Checchi.

IMG_9263In collaborazione con Visionary Mind Production llt, la Fondazione Amedeo Modigliani propone un percorso articolato in quattro sale, un laboratorio didattico, una sala con visori VR, un mega display in 4k e un ultimo ambiente da cui si accede a un’arena con schermo a 360° dove viene proiettato un docu-film immersivo della vita e delle opere di Amedeo Modigliani, girato con artisti provenienti da varie nazioni e basato su testimonianze attendibili sulla vita dell’artista.

In totale, si tratta di una full immersion per una durata totale di circa 30 minuti durante i quali il visitatore avrà modo di conoscere la figura di Amedeo Modigliani grazie al percorso in cui si affrontano 16 temi della vita dell’artista livornese illustrati in ben 21 scene che contribuiscono a fare di Modigliani Opera la rappresentazione di una realtà artistica al passo con i tempi in cui si comprende quanto il coinvolgimento attivo del fruitore, non limita la visita alla mera osservazione, bensì lo rende parte integrante del percorso espositivo.

You might also like

Arte

Ecco Kicco e Alex Angi, ritorno a Caserta per i due Cracking

Maria Beatrice Crisci – Si inaugura sabato 10 marzo alle ore 18,30 presso Arterrima gallery and B&B (in corso Trieste 167 a Caserta) la mostra “Le Camere delle Meraviglie” di

Primo piano

Ariano International Film Festival, conclusa la quinta edizione

Luigi D’Ambra – Calato il sipario sulla quinta edizione dell’Ariano International Film Festival. La kermesse irpina, anche quest’anno ha regalando eventi e iniziative all’insegna della cultura ma anche emozioni, allegria e

Primo piano

Caserta, sere d’estate al Planetario. Il giovedì i moti terrestri

Claudio Sacco – “Anche quest’anno il Planetario di Caserta resta in piena attività in agosto per offrire a coloro che sono rimasti sul territorio per scelta per scelta o per

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply