Andrea Sparaco, l’artista torna da padre nella sua Capodrise

Andrea Sparaco, l’artista torna da padre nella sua Capodrise

Maria Beatrice Crisci

Sparaco a CapodriseIn cerca del padre è la rassegna organizzata dal Palazzo delle Arti di Capodrise. Venerdì 10 novembre alle ore 17.30 il vernissage della mostra dedicata ad Andrea Sparaco, pittore e scultore, morto nel 2011, tra i più apprezzati di Terra di Lavoro.

In esposizione opere, fotografie inedite e “pizzini dell’anima” sotto il titolo “Andrea Sparaco, ciò che resta del padre”. Per lui un vero ritorno a casa. «Da Capodrise era partito – afferma il direttore artistico Michelangelo Giovinale – e a Capodrise Andrea è sempre tornato. Il desiderio di tornare a dialogare con l’uomo ci ha suggerito di aprire la porta dello “studio di Andrea”, sfogliando l’album di famiglia, nei ricordi delle persone a lui più care, che in questo spazio si sono raccontate, con umana semplicità». “Lo studio di Andrea” del regista Alessandro Musone è il cortometraggio che sarà proiettato in anteprima nazionale all’apertura della mostra. Seguirà un dialogo a più voci tra Marina Sparaco, Giuseppe Sparago, Domenico Sparaco, Roberta Zamuner e Donato Mincione, moderato da Giovinale.

 «Quello su Sparaco – precisa il sindaco Angelo Crescente – non è un evento celebrativo. Il nostro scopo è riannodare memoria e futuro, lungo una “nuova via Appia” dell’arte contemporanea che stiamo costruendo. Un esercizio della mente che si trasforma in esperienza di vita, con gli artisti e le loro storie, con chi c’era e chi c’è ancora. Avvertiamo il dovere del raccogliere un’eredità, per comprenderla, reinventarla e trasmetterla alle nuove generazioni. La riflessione su Andrea è tutt’altro che un punto di arrivo: è, piuttosto, una tappa nella sua umanità e nel contemporaneo dell’arte».

La mostra, che sarà visitabile fino al 30 novembre, e il convegno su Sparaco rientrano nel progetto “Pittori di Capodrise nell’arte campana e oltre”, cofinanziato dalla Regione e dal Comune di Capodrise. Il progetto, a sua volta, è parte della rassegna culturale “In cerca del padre”, che gode dei patrocini morali della Provincia di Caserta, della Regione Campania, del Consiglio Regionale della Campania e del Mibact e ha come partner istituzionali il liceo “Buccini”, il liceo “Quercia” e l’istituto comprensivo “Cavour” di Marcianise, il liceo “Righi Nervi” di Santa Maria Capua Vetere e il “Gaglione” di Capodrise.

You might also like

Attualità

La partita del cuore. In campo per solidarietà

Caserta  per i più deboli. Questo lo slogan della I Edizione della “Partita del Cuore” organizzata dalla Associazione “Riprendiamoci Caserta” di cui e’ Presidente Antonio De Falco e che si

Attualità

Boom dei siti storici. Confapi Giovani, investire sulla cultura

Claudio Sacco – “Le domeniche gratis al museo sono uno strumento eccezionale per veicolare i grandi tesori della nostra terra e per sensibilizzare i visitatori sull’importanza di guardare all’arte, alla

Primo piano

Racconti di donne, l’8 marzo al Teatro Città di Pace di Caserta

Pietro Battarra – L’associazione Gli Esclusi ha organizzato per giovedì 8 marzo l’iniziativa «Donne che si raccontano». L’appuntamento è ospitato al Teatro Città di Pace di Puccianiello. Ad aprire la

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply