Arriva alla Reggia Antonio Lampis, il superdirettore dei musei

Arriva alla Reggia Antonio Lampis, il superdirettore dei musei

Maria Beatrice Crisci

- «Il Ministero per i Beni e le Attività Culturali rende noto che, nell’attesa del compimento del bando di selezione internazionale, ha avviato le procedure necessarie per la nomina del dott. Antonio Lampis, Direttore Generale Musei, quale Direttore ad interim della Reggia di Caserta». Con questo laconico comunicato l’Ufficio Stampa del MiBAC informa che è stato definito il nome del temporaneo successore di Mauro Felicori.

Ma è stato lo stesso Antonio Lampis a chiarire il suo impegno in un post su Facebook: «E’ stata diffusa dal Mibac una nota con cui il Ministro informa di avere avviato le procedure per affidarmi l’interim della Reggia di Caserta in attesa che siano perfezionate le procedure di selezione e di nomina del prossimo direttore, il successore di Mauro Felicori. E’ nel mio carattere e nella mia formazione di servitore dello Stato non tirarmi indietro e devo al Ministro, al Segretario generale e al Capo di gabinetto la massima collaborazione possibile e con spirito di servizio. So che si tratta di un impegno molto pesante, che accompagna quello già pesantissimo della Direzione generale musei e dei suoi 466 istituti. So che posso contare sul sostegno di molti colleghi e collaboratori e studierò la situazione con impegno profondo, senza poter trascurare le grandi sfide per i musei della Nazione in questa fase di entusiastica partecipazione dei cittadini e di sviluppo del sistema museale nazionale. Mi auguro che il Governo realizzi al più presto quanto ha messo in programma in termini di semplificazione delle procedure, anche quelle di selezione del personale statale, poichè resto convinto (e non mi stanco di ripetere) che la semplificazione dell’agire amministrativo è una delle sfide più importanti per il cambiamento del Paese».

Fin qui i fatti. La prima riflessione, a caldo, è che già l’interim è una formula che non garantisce progettualità, poi l’averlo affidato al Direttore Generale dei Musei, certamente oberato da un carico di lavoro esorbitante, equivale a un nulla di fatto. Il superdirettore Antonio Lampis avrà mai il tempo e il modo di occuparsi del Palazzo Vanvitelliano, al di là delle sue buone intenzioni e delle qualità che nessuno pone in discussione?

You might also like

Primo piano

Ciak, si parte! Carlo Verdone alla Reggia, diario di un maestro

(Maria Beatrice Crisci) – Tornano i “Maestri alla Reggia“, tornano nello stesso fantastico luogo dove il cinema è diventato di casa. Ed ecco Carlo Verdone protagonista nella Cappella Palatina venerdì 24 febbraio. Sarà infatti

Primo piano

Il crepuscolo degli dei? Domenica nell’Antica Cales!

(Beatrice Crisci) – Ci saranno i caleni ma anche gli dei al crepuscolo. Con questa accattivante promessa l’ArcheoCales invita a percorrere la visita guidata teatralizzata con tableaux vivants al sito archeologico

Primo piano

Reggia di Caserta. Terrae Motus diventa domanda di esame

(Enzo Battarra)                Da Giotto a Terrae Motus, questi gli argomenti che hanno dovuto affrontare i candidati al concorso scuola docenti nella prova dell’ambito Ad01, vale a dire per l’insegnamento di Arte

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply