Arterrima Caserta, folla di “assaggiatori” nel Donzelli art day

Arterrima Caserta, folla di “assaggiatori” nel Donzelli art day

Regina Della Torre  – ph Carlo Riccio

Schermata 2018-10-14 alle 10.20.16- A Caserta e in provincia il 13 ottobre, la quattordicesima edizione della Giornata del Contemporaneo, ha significato Bruno Donzelli. È stata solo la galleria casertana Arterrima di corso Trieste 167 ad aderire in Terra di Lavoro alla festa dell’arte organizzata annualmente dall’Amaci, l’Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani. E non ci poteva essere scelta più rappresentativa se non quella dell’artista napoletano, adottato ormai da decenni dalla città di Caserta.

Assaggi Schermata 2018-10-14 alle 10.14.02d’Arte il titolo della mostra curata da Enzo Battarra e inaugurata nella Giornata del Contemporaneo in simultanea con gli eventi d’arte di tutta Italia. E in realtà Bruno Donzelli ha proposto per questa personale i suo “assaggi”, delizie del gusto di piccolo formato. Ha scritto bene Maria Beatrice Crisci sul quotidiano Il Mattino«L’appetitosa produzione in scala ridotta mantiene tutto il fascino di un ironico viaggio nell’arte del secolo scorso». Ma a rendere ancora più straordinariamente accattivante la mostra, Bruno Donzelli ha esposto anche alcune tele di grandi dimensioni della seconda metà degli anni Settanta, veri baluardi iniziali di un affascinante percorso che ha portato l’artista a una celebrità internazionale.

Schermata 2018-10-14 alle 10.19.03E se la mostra ha come titolo Assaggi d’Arte, gli “assaggiatori” all’opening sono stati tanti. Un numero eccezionale di visitatori ha affollato a partire dal pomeriggio le sale di Arterrima. Un bel mondo si è stretto intorno all’artista, conversando con lui, con il critico curatore Enzo Battarra e con il gallerista Antonello Ricciardi. È stato proprio il padrone di casa ad accogliere con la sua proverbiale cordialità le figure istituzionali, come i sindaci di Caserta Carlo Marino e di Cesa Enzo Guida, gli artisti, i collezionisti, i fotografi, gli appassionati d’arte, altri galleristi, i rappresentanti degli ordini professionali, che non hanno voluto rinunciare a una “prima” di così alto profilo, a un evento di formidabile richiamo, dai toni culturali, certo, ma anche dal gusto un po’ mondano. È stato un turbinio di scatti fotografici, di strette di mano, di sorrisi. Il flusso all’opening è proseguito fino a tarda sera, quando è stata chiusa la mostra. Peccato per chi non c’era, ma c’è tempo per “assaggiatori” ritardatari. L’esposizione resterà aperta per un altro mese, salvo possibili proroghe.

You might also like

Spettacolo

La Reggia di Caserta in musica per l’International Jazz Day

Maria Beatrice Crisci – L’International Jazz Day, la giornata Unesco che dal 2012 mobilita ogni anno centinaia di iniziative in tutto il mondo, per celebrare una musica simbolo di dialogo

Primo piano

Caserta, al via i corsi alla Vanvitelli. Il medico del futuro è qui

Maria Beatrice Crisci – Il primo ottobre iniziano le lezioni del Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia di Caserta. Tra le attività didattiche elettive, le cosiddette ADE, è stato

Spettacolo

Su il sipario al Settembre al Borgo. Suoni, storie e immagini

Claudio Sacco – Parte ufficialmente a Casertavecchia il “Settembre al Borgo”, il Festival, tra i più longevi della Campania, che da domani a mercoledì trasformerà la meravigliosa località in un

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply