Benvenuta, estate! Lo chef Giuseppe Daddio da Morsi&Rimorsi

Benvenuta, estate! Lo chef Giuseppe Daddio da Morsi&Rimorsi

Claudio Sacco

- L’appuntamento è per venerdì 23 giugno al bistrorante Morsi&Rimorsi di via G.M. Bosco a Caserta.  L’ospite d’eccezione in cucina, per la terza volta, sarà lo chef Giuseppe Daddio con “Fresco, Coccolone e Accarezzante”. Una serata che darà il benvenuto all’estate, dove il talentuoso e brillante chef casertano conosciuto in ambito nazionale ed internazionale, fondatore e direttore dell’accreditata Scuola di formazione professionale Dolce e Salato di Maddaloni, proporrà le sue ultime creazioni: un condensato di idee che lasciano intravedere la sua chiave di cucina mediterranea. Un evento voluto fortemente dai fratelli Capece titolari dell’affermato Format Morsi&Rimorsi, con piatti inediti ricchi di sensibilità e sfumature di colori che rispecchiano il carattere dello chef, ideati esclusivamente per l’occasione.

Per la serata ho pensato al fresco, ovvero alla stagionalità – spiega Daddio – quindi rispetto ed attenzione per i cibi che il mercato ci offre in relazione al tempo e all’andamento climatico; coccolone – continua lo chef – è il piacere che il cuoco impiega quando esercita l’attività in cucina, donando affetto alle materie prime lavorandole come se fossero delle vere e proprie creature che si nutrono di amore, mentre, accarezzante è vivere live: il teatro dalla cucina al perfezionamento dei piatti che arrivano agli ospiti”.

In apertura si stuzzicherà con perle di gamberi rossi e melone con gelatina al Mojito, polpette di alici con ketchup di peperoni arrosto e sfogliatelle salate con broccoli e baccalà che in abbinamento vedrà lo Spumante Brut Nature Marasco 2016 dell’azienda agricola L’Archetipo di Castellaneta. A seguire, crema di patate novelle al limone con cioccolato bianco e uova di salmone, calamaro con cocco e asparagi e insalata liquida e germogli di rapa rossa accompagnati dal vino Chateau de Roqueford – Provenza – Petit Salè Blanc 2016.

Nel mezzo, due primi: risotto con pera, liquirizia e caffè e spaghetti alle vongole con peperoncini di fiume e crumble di bruschetta il tutto innaffiato con Pierre Morey – Borgogna – Bourgogne Chardonnay 2015. Dai primi al secondo con un rombo chiodato con mozzarella, crosta di olive e pomodoro al forno zucchine e suo fiore marinate alla menta a cui sarà abbinato il Fiano L’Archetipo di Castellaneta. In chiusura, tanta dolcezza: crema al sambuca con fragoline di bosco e sfoglia caramellata, semifreddo all’Asprinio di Aversa pesche confit e latte di mandorla ed ancora, le carezze di fine pasto e lo spumante Moscatello Dolce 2015 sempre di Castellaneta per augurare la buonanotte.

You might also like

Spettacolo

Fate Cinema. San Potito diventa laboratorio a cielo aperto

La sinergia tra Pro Loco e Amministrazione Comunale colpisce ancora. Dopo lo strepitoso successo dell’edizione numero XIII di Fate Festival, San Potito Sannitico si prepara a stupire ancora grazie ai

Primo piano

Jazz, la big band di Pietro Condorelli all’Anfiteatro Campano

(Enzo Battarra, foto di Gabriella Ciaramella) – L’Anfiteatro Campano di Santa Maria Capua Vetere ha ospitato lo spettacolare concerto della Feelix Big Band – Caserta Jazz Orchestra, nel ciclo dei

Cultura

Napoli, una città da conoscere e documentare

(Redazione) – Sabato 10 settembre l’associazione Hurbana e Luca Sorbo, docente di fotografia all’Accademia di Belle Arti, realizzeranno una passeggiata consapevole nella zona industriale alle spalle della Stazione Centrale fino

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply