Bruno Donzelli nella Scala dell’arte, la sua personale a Milano

Bruno Donzelli nella Scala dell’arte, la sua personale a Milano

Maria Beatrice Crisci

IMG_3882- “Con Milano ho sempre avuto un rapporto particolare. Giovanissimo ho esposto al Premio San Fedele. È una città che porto nel cuore e poi c’è il fermento culturale della vita artistica italiana”. Così il maestro Bruno Donzelli ai microfoni di Ondawebtv presentando la sua personale che si inaugura giovedì 22 febbraio alle ore 18,30 alla galleria San Carlo di Milano in via Sant’Agnese 18. Saranno esposte circa 20 opere realizzate negli ultimi tre anni. In occasione dell’esposizione sarà pubblicato un catalogo con testo di Gérard-Georges Lemaire, oltre un’ampia antologia critica con note di Dorfles, Crispolti, Menna, Lemaire, Caramel, Beringheli, Battarra, Lambertini, Finizio, Sanesi, Apa, Janus, Carboni, Trimarco, Cerritelli, Caprile, Trione, Vivaldi e altri.  Il linguaggio pittorico di Bruno Donzelli è ironico e dissacrante, ricco di rimandi alla storia dell’arte del XX secolo. Utilizza i colori più brillanti e le forme più giocose per “leggere” gli ultimi cento anni del passato millennio. La sua struttura linguistica si è andata sviluppando nel tempo con costanza e logica consequenziale, partendo da Cobra e Pop, passando attraverso un’ironica concettualità, guardando alle avanguardie storiche con le sue notissime “Orme“ mnemoniche, ripristinando in chiave ipercromatica i motivi formali dei movimenti del Novecento. Si tratta, dunque, di un iter pittorico che ha trovato negli anni la sua maturità più completa.

You might also like

Primo piano

Corporea diventa realtà a Città della Scienza

(Luigi D’Ambra) –  Le immagini dell’incendio doloso che tra il 4 e il 5 marzo del 2013, riduceva quasi in cenere Città della Scienza a Napoli, hanno fatto il giro

Primo piano

Pjatigorsk, Russia. OndaWebTv dà lezioni di italiano

(Enzo Battarra) – Ore 11, tutti in aula. Nell’Università di Pjatigorsk, città russa del Caucaso settentrionale, c’è lezione di lingua italiana. A tenerla è il professore Valery Narymov. Sullo schermo

Cultura

Biblioteca Nazionale di Napoli, quel patrimonio immenso

(Mario Caldara) – “Quella favella a cui cedono tutte le vive… “ scrive Giacomo Leopardi nel “Discorso di un italiano sopra la poesia romantica”. Parole che hanno fatto storia e scuola,

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply