Casal di Principe, Susanna Camusso a Casa don Diana

Casal di Principe, Susanna Camusso a Casa don Diana

Mercoledì 12 ottobre il segretario generale della Cgil Susanna Camusso sarà a Casa don Diana, bene confiscato alla camorra a Casal di Principe, gestito dal Comitato don Peppe Diana.

Alle ore 19 visiterà la mostra «#Noninvano», dedicata alle vittime innocenti della camorra. A seguire incontrerà i familiari del Coordinamento casertano delle vittime innocenti e rappresentati delle associazioni, di cooperative sociali del territorio e di organizzazioni del terzo settore impegnate a costruire nuove comunità attraverso l’economia sociale come antidoto all’economia criminale.

Le foto delle vittime innocenti presenti a Casa don Diana già dallo scorso marzo rappresentano il senso della memoria e dell’impegno sociale che caratterizza familiari e volontari, quotidianamente attivi sul territorio regionale nel diffondere la cultura della legalità e della cittadinanza responsabile.

Per Susanna Camusso, il pomeriggio a Casal di Principe comincerà con una breve visita alla madre di don Peppe Diana, il sacerdote ucciso dalla camorra il 19 marzo del 1994.

Fonte: Comunicato stampa

You might also like

Attualità

A Bray il Premio Palasciano, il 26 novembre la cerimonia

Il “Premio nazionale Ferdinando Palasciano” per l’anno 2016 è stato attribuito a Massimo Bray, direttore generale dell’Istituto dell’Enciclopedia Italiana Treccani ed ex ministro per i Beni, le Attività culturali e

Primo piano

A Caserta la salute va in piazza, si promuove la prevenzione

Maria Beatrice Crisci  – Si chiama «Piazza Salute» ed è l’iniziativa organizzata per sabato 25 maggio dalla Fondazione Enpam per promuovere la prevenzione e i corretti stili di vita. Saranno coinvolti

Primo piano

Planetario di Caserta, proroga fino al 31 dicembre

(Redazione) – Assicurata dal Comune di Caserta la continuità della programmazione del Planetario. Nell’attesa dell’espletamento del nuovo avviso pubblico, è stato infatti prorogato fino al prossimo 31 dicembre l’accordo per la gestione congiunta

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply