Caserta a Mirabilia, aziende a Matera con Tommaso De Simone

Caserta a Mirabilia, aziende a Matera con Tommaso De Simone

Claudio Sacco

 -mirabilia La Camera di Commercio di Caserta ha aderito anche per il 2019 al progetto “Mirabilia: European Network of Unesco Sites”. È stata Matera, capitale europea della cultura 2019, la città che quest’anno ha ospitato l’ottava edizione della Borsa Internazionale del turismo culturale. L’evento B2B, promosso e organizzato da Mirabilia Network, è in corso a Matera nei giorni 18 e 19 novembre 2019. Un appuntamento che rappresenta un’importante opportunità di business, dove sono protagonisti gli imprenditori del settore (tour operator, agenzie di viaggio, albergatori, agenzie di incoming) e i buyers esteri (operatori incoming, decision manager, buyers luxury travel) provenienti dai Paesi Ue, Usa, Giappone e Cina.

Due gli eventi di rilievo delle attività progettuali in corso presso la Capitale Europea della Cultura 2019: La Borsa Internazionale del turismo culturale, momento di incontro B2B riservato agli imprenditori italiani del settore operanti nei territori che possono vantare la candidatura o la titolarità di un sito riconosciuto come patrimonio Unesco e ai buyers provenienti dai Paesi esteri e Mirabilia Food&Drink, evento B2B riservato agli imprenditori dei territori Mirabilia operanti nel settore food & drink. Le aziende casertane che hanno aderito e sono protagoniste a Matera della VIII Borsa internazionale del turismo culturale e della IV Borsa Food & Drink’ di Mirabilia Network, sono Vigne Chigi, Antonio Rossetti, società agricola Quercete, casearia Mastrangelo, antica distilleria Petrone, Giosole, Stimalti di Ferdinando Lonardo e soci, Aiezza Bartolo, Porto di Mola, azienda olivicola Petrazzuoli Giovanni e Badevisco di Cassetta Franco.  A Matera al fianco della Camera di Commercio di Caserta e delle aziende casertane anche gli studenti dell’Istituto alberghiero IPSSART di Teano-Cellole. Una delegazione di studenti hanno affiancato chef stellati nella preparazione della cena di gala che si è svolta ieri sera a Matera. Gli studenti hanno proposto un dessert utilizzando un prodotto tipico del territorio casertano la “melannurca”. Un programma fitto di impegni per il presidente della Camera di Commercio di Caserta, Tommaso De Simone, che ha sostenuto l’iniziativa e guidata la delegazione di aziende di Terra di Lavoro divenute protagoniste dell’evento che ha come momenti centrali il turismo e la cultura. Nella Città dei Sassi, a partire dal 16 novembre, fino a martedì 19 novembre, si incontreranno oltre 500 operatori del settore operanti in diversi territori che possono vantare la candidatura o la titolarità di un sito riconosciuto come patrimonio Unesco. «La partecipazione della Camera di Commercio di Caserta – ha affermato Tommaso De Simone – e soprattutto delle nostre aziende, che quest’anno hanno rafforzato la loro presenza, è la testimonianza di un’ambizione dei nostri imprenditori di voler uscire dai confini locali ed affermarsi in un contesto nazionale ed internazionale. Un’ambizione che è fortemente sostenuta dalla Camera di Commercio di Caserta che ha avanzato la propria candidatura ad ospitare la prossima edizione della Borsa internazionale. Abbiamo il sito Unesco, abbiamo la grinta e la capacità per farlo e quindi possiamo giocarci questa carta strategica per il rilancio ma anche per un’affermazione del nostro territorio sullo scacchiere nazionale ed internazionale del binomio “turismo-cultura”».

 

 

You might also like

Cultura

Panopticon e anopticon: quando il Grande Fratello ti guarda

Jacopo Varchetta* – Il filosofo e riformatore politico inglese Jeremy Bentham (1748-1832) concepì nel 1791 un carcere modello che, secondo lui, era molto più economico e funzionale della deportazione dei

Primo piano

A Venezia “L’amica geniale”, attesa la fiction made in Caserta

Maria Beatrice Crisci – Anche se non citata ufficialmente, la città di Caserta ha un ruolo non da poco in quella che si preannuncia come una serie tv imperdibile. Ovvero

Primo piano

Anteprima del Settembre al Borgo “diffuso”. Ed è già festival

Luigi D’Ambra – Sono gli occhi e il sorriso della piccola Valentina, che ha liberato nell’aria un palloncino bianco facendolo scomparire nel cielo, la prima immagine della 45esima edizione di

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply