Caserta, a Sant’Agostino gli “aironi di carta” di Fera e Testa

Caserta, a Sant’Agostino gli “aironi di carta” di Fera e Testa

Claudio Sacco

- “Aironi di carta” è il titolo del romanzo psico-pedagogico/antropologico che verrà presentato giovedì 22 giugno alle ore 17 al Centro culturale Sant’Agostino in via Mazzini a Caserta. Il libro è stato scritto da Giulia Fera e Francesco Testa  per Graus Editore, collana Coralli.

È un romanzo ricco di personaggi che intrecciano le loro storie lungo un percorso di liberazione dalla sensazione di sconfitta e dai sensi di colpa in cui Rosaria, adolescente vittima di abusi animata dal desiderio di rivalsa, è stata relegata dalla sua stessa famiglia. Una storia universale nella quale il genere umano si rivelerà ai suoi occhi, attraverso la capacità di reagire al dolore e reinventarsi positivamente.

L’evento, organizzato grazie alla preziosa collaborazione dell’associazione Spazio Donna Onlus, ha ottenuto il patrocinio morale del Comune di Caserta. Porteranno i loro saluti Daniela Borrelli, assessore alla Cultura e alla Pubblica Istruzione del Comune di Caserta, e Mariella Romano, membro dello staff dell’Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza della Regione Campania.

La presentazione del testo sarà affidata a Tiziana Carnevale e a Drusilla De Nicola, socie di Spazio Donna Onlus, e a Luigi Ferraro della Fondazione Giuseppe Ferraro Onlus. Gli autori Giulia Fera e Francesco Testa dialogheranno con la platea in maniera tale da favorire un confronto costruttivo.

aironi-page-0

Ad allietare la serata, le letture a cura di Chiara Serafina Campolattano, accompagnate dal suono del flauto traverso del giovanissimo musicista Pietro Graziano dell’accademia Suzuki di Casagiove. Inoltre, non mancherà il contributo teatrale offerto da Giusy Russo, attrice del Teatro Stabile di Innovazione città di Caserta – Fabbrica Wojtyla, che interpreterà il monologo “L’Abuso”.

You might also like

Primo piano

Buone Notizie, un premio che educa alla bellezza del bene

(Maria Beatrice Crisci) – “I Papi che ho servito sono stati i primi comunicatori di notizie belle e importanti per la nostra società e la nostra umanità. Ho sempre cercato

Cultura

Sonarè Festival. La presentazione al Comune di Caserta

(Beatrice Crisci) – Massimo Ranieri, Biagio Izzo e Serena Autieri. Ecco i protagonisti della prima edizione della rassegna Sonarè Festival dal 12 luglio al 17 nello splendido scenario del Belvedere di

Cultura

Mattei in mostra. Ad Aversa esposte le opere degli studenti

(Beatrice Crisci)     I locali sono quelli del liceo artistico di un tempo. Magari c’è una memoria storica nei luoghi, impregnati di vicende d’arte, di ansie studentesche legate a

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply