Caserta. In Canonica dieci medici si raccontano in un libro

Caserta. In Canonica dieci medici si raccontano in un libro

Claudio Sacco

Schermata 2019-02-07 alle 08.42.16- «Dieci medici raccontano», edito da Fioridizucca è il titolo del volume sarà presentato alle ore 17 presso La Canonica di Caserta, il cenacolo che si è costituito intorno a padre Raffaele Nogaro, vescovo emerito della diocesi, allo scopo di promuovere convivialità e conoscenza. L’incontro avrà come tema proprio «Dalla medicina alla narrativa». A moderare l’iniziativa la giornalista Anna Giordano e il coordinatore delle attività del sodalizio Antonio Malorni. Protagonisti saranno tre dei dieci medici, ovvero Alberico Bojano, autore del racconto «Come un ramo di fico spezzato», Emilio Bove, che ha scritto «Il desiderio di rivedere il mare», e Lelio De Sisto, suo «Il sommergibile». Gli altri sette autori sono Antonello Santagata con «Il pozzo dei pazzi», Rodolfo Cangiano con «L’esperimento», Andrea Di Massa con «Oscillando tra ragione ed emozione», Fabrizio Ferraiuolo con «Coscienze al limite: la storia di Maria», Graziella Porcaro con «Un medico a corte», Michele Selvaggio con «Il medico di Mozart» ed Enrico Maria Troisi con «Oltre». C’è un’origine che accomuna i dieci sanitari, provengono quasi tutti dall’area sannita. Su Il Mattino, il giornalista Enzo Battarra scrive: «I medici diventati autori, molti alla loro prima esperienza, narrano dieci storie su quella che spesso viene definita la professione più bella del mondo. Il libro è scorrevole e i racconti si susseguono, diversi tra di loro, ma accomunati da un confronto ininterrotto con la malattia e col disagio esistenziale dei pazienti. Si narrano vicende di medici immaginari, storie che, pur essendo di pura finzione, sono verosimili».

You might also like

Spettacolo

A Radio Zar Zak con Alice nel Paese delle Meraviglie

Maria Beatrice Crisci – Appuntamento con il Teatro nel SottoScala di Radio Zar Zak di cui è direttore artistico lo scrittore Donato Cutolo. Il locale di via Fermi a Casapulla

Primo piano

Bocconi. Carnevale alle Cinqueterre, le chiacchiere in Salotto

Maria Beatrice Crisci – Le chiacchiere, dolce carnascialesco per antonomasia. Non è Carnevale se non ci sono le chiacchiere. Chiamatele come volete: frappe, cenci, bugie, frittole, ma davvero non se ne

Primo piano

Omaggio all’arte casertana, una sala “de Core” al Museo

(Beatrice Crisci) – Il Museo di Arte Contemporanea dell’ex cenobio di Sant’Agostino rafforzerà il suo ruolo di galleria civica dedicando una sala ad Antonio de Core, artista casertano scomparso venti

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply