Caserta, al Piccolo Cts va in scena il teatro comico

Caserta, al Piccolo Cts va in scena il teatro comico

Pietro Battarra – E’ il teatro comico che ritorna al Piccolo Cts di Caserta. L’appuntamento è in via Louis Pasteur 6 per sabato 1 febbraio ore 21 e domenica 2 febbraio ore 19, è previsto lo spettacolo musicale dal titolo “Weee…Weee…Sto’Cca’”, presentato dalla compagnia Castrovillarese (CS) di Pippo Infante. In scena ci sarà lo stesso Pippo Infante, che ha curato anche la drammaturgia e la regia. Lo spettacolo è un misto tra macchiette e cabaret partendo dal moderno andando indietro nel tempo, riportando in scena gli albori del café-chantant, fino alla macchietta di Nino Taranto con una punta d’ironia con Miss mia cara Miss. L’attore calabrese inneggia tutta la sua meridionalità e napoletanità che è tipica degli artisti e macchiettisti del dopo guerra ma con un affaccio alla modernità del cabaret. Il titolo dello spettacolo fa parte di quello che è stato il pensiero classico dei macchiettisti napoletani nel periodo della rivista. Questa rappresentazione ripercorre alcuni momenti di vita partenopea e vuole essere un omaggio al grande Nino Taranto. Il testo è diviso in quadri, in ognuno dei quali, s’inscena un passaggio macchiettistico dell’attore Napoletano. Dal rosario dei femminielli, riproposto pochi anni fa da Peppe Barra, all’autentico ciccio formaggio, per seguire poi con dove sta zazzà, ecc. Di rilevanza comica, lo spettacolo annovera nel suo viaggio itinerante, anche un momento di tradizione popolare. La scena è ambientata nella chiesa della madonna del Carmine o spesso alla madonna dell’Arco, in piena seconda guerra mondiale, dove al cospetto della madre di Dio, militari, anziani e soprattutto mamme, chiedono grazie e fanno suppliche alla vergine santa. Weee…Weee…Sto’Cca’ è comunque un inno al sorriso e all’ottimismo. Nino Taranto diceva: “A vita è nu surriso”. Quindi sorridere sempre, anche quando le circostanze sembrano o siano avverse. Per questo, l’antidoto contro la tristezza e la negatività, lo dona proprio l’attore comico: io regalo un sorriso e tu pubblico in cambio mi rendi un applauso.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 5461 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

Benessere animale, la libertà è nel poter fare una vita da cani

Simone Lino* – Avere un cane è spesso motivo di grande gioia. Vederlo gironzolare per casa, tirargli la pallina e prendersi cura di lui è sicuramente fonte di benessere, ma

Stile

La Reggia, lo scalone, la moda, gli artisti. Così nasce Event

James Senese, M’Barka BenTaleb, Gennaro Cosmo Parlato, Pietra Montecorvino e l’attore Marco Palvetti, il Salvatore Conte di Gomorra: questi gli attesi ospiti di “EVENT”, la serata organizzata dallo stilista casertano

Primo piano

Omaggio a Sara Giusti, le sue città sull’acqua invadono il PAN

Luigi D’Ambra – Le ha definite “architetture liquide” Enzo Battarra nel suo testo introduttivo alla mostra “Le città sull’acqua”, l’omaggio che sarà tributato dal Pan, il Palazzo delle Arti di Napoli, all’artista

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply