Tempo di winter festival, un Natale con poche stelle a Caserta

Tempo di winter festival, un Natale con poche stelle a Caserta

Maria Beatrice Crisci

- “Una contaminazione tra i grandi eventi anche internazionali e le identità del territorio”. Questo lo spirito di “Happy Theatre” nelle parole del sindaco di Caserta Carlo Marino alla conferenza stampa di presentazione. Il winter festival sarà ospitato in città per un mese dall’8 dicembre fino all’8 gennaio. Pochi in verità gli appuntamenti di ampio respiro e molto sarà lo spazio dato alle iniziative a carattere localistico. Come stella di Natale brillerà sicuramente il nome altisonante di Patti Smith, ma accenderanno le loro luci artisti come Lina Sastri, Enzo Avitabile, Noa e gli Avion Travel, chiamati al concerto di chiusura. Un legittimoprogramma winter festival caserta palcoscenico cartellone stelle natale 2017sarà dato anche allo scrittore e sceneggiatore casertano Francesco Piccolo. Poi un mix di tradizioni popolari come il Presepe Vivente a Vaccheria o di iniziative commerciali come il Villaggio di Babbo Natale o i Chocolate Days, dove emergono anche talenti artistici provenienti dal territorio come Pietro Condorelli, i Nantiscia e Pierluigi Tortora. Spazio anche alla Compagnia della Città e Fabbrica Wojtyla e ad altre aggregazioni giovanili. Primo appuntamento l’8 dicembre con La Mansarda che proporrà nel Real Sito di San Leucio “Il Mito di Aracne“.  Questo in sintesi il cartellone di Happy Theatre. Alla conferenza stampa presenti, oltre al primo cittadino, gli assessori Daniela Borrelli ed Emiliano Casale.

 

You might also like

Food

Melodie di vino all’Enoteca casertana, chef Renato Martino

Claudio Sacco – Si chiama “Melodie di vino” ed è l’evento in programma presso i locali dell’Enoteca Provinciale di Caserta venerdì 17 novembre dalle ore 18,30. L’iniziativa sarà un’accoppiata tra musica

Cultura

Premio Scuola Digitale. L’iti Giordani di Caserta in prima linea

Maria Beatrice Crisci – Sarà l’ex Convento di Sant’Agostino a Caserta ad ospitare giovedì 18 ottobre il Premio Scuola Digitale, sezione provinciale. Il 27 ottobre, poi, al Belvedere di San Leucio

Cultura

Biennale, le ragioni di un successo. A Caserta e a Casagiove

Maria Beatrice Crisci – Un successo di pubblico alle inaugurazioni e nei giorni successivi, ma anche un “pienone” sul web. Cinquemila presenze all’opening al Belvedere, millecinquecento alla vernice a Casagiove.

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply