Caserta, una cena evento alle Tre Farine chiude il Kostabi day

Caserta, una cena evento alle Tre Farine chiude il Kostabi day

Maria Beatrice Crisci

mark e bea- Un evento nell’evento quello che ha visto protagonista a Caserta Mark Kostabi, noto artista internazionale ma anche straordinario musicista. Infatti, dopo il concerto alla Reggia lui e tutta la band sono stati ospiti delle Tre Farine a Caserta. All’artista è stata riservata una sorpresa. È statakostabi- le tre farine allestita una mostra di sue opere nel giardino del ristorante casertano, diventato ormai, nel corso di questi tre anni di intensa e qualificata attività, il salotto buono della città, sotto la guida dei fratelli Nicola e Ivan Ferraro. E sorpresa nella sorpresa. Il clima familiare che ha accolto gli ospiti ha indotto l’artista a regalare ai presenti alcuni minuti di una sua interpretazione al pianoforte. Tanti applausi, molte foto e selfie a go go. In pochi minuti Mark Kostabi è diventato ospite e protagonista di quella che si è rilevata una cena spettacolo per una serata tutta da raccontare.

“SIMG_7180ono felicissimo di aver potuto conoscere e ospitare Mark Kostabi. C’è stata subito una sintonia con lui e le sue opere perché rispecchiano anche il nostro modo di fare. Non lo conoscevo invero. Ma mi sono documentato. Nel menù non diamo dei nomi ai piatti ma evidenziamo gli ingredienti principali. Così come Mark che non dà un volto alle sue opere, ma comunque comunica. Così le nostre pkostabi- quadro tre farineortate, una volta a tavola riesci poi a gustarle e a enfatizzare tutti i sapori”. Nicola Ferraro ha poi aggiunto: “Siamo felici anche perché abbiamo avuto l’opportunità di vederlo suonare in esclusiva per noi. E ancora grazie a Mark per l’omaggio che ci ha lasciato, lo costudiremo gelosamente”. La cena nell’incantevole giardino del ristorante casertano, diventato ormai, nel corso di questi tre anni di intensa e qualificata attività, il salotto buono della città. Tra gli ospiti anche l’imprenditore casertano Giovanni Bo, titolare di Esagono. Colonna sonora della serata sono state la voce inconfondibile e calda di Abel Kinane, originario del Marocco ma casertano quasi da sempre, e le percussioni di Luca Oliviero, giovane ma già esperto musicista, figlio del compositore e pianista Francesco Oliviero. Ebbene, ulteriore sorpresa della serata, anche il papà Francesco si è fatto sedurre dall’elegante pianoforte bianco e si è cimentato anche lui nel lasciare un ulteriore prezioso ricordo alla magica serata.

e33aba0c-f14d-46ee-810b-dc3f0e954605

Nel pomeriggio Mark Kostabi, il noto artista statunitense, pittore ma anche straordinario musicista e compositore, è stato protagonista alla Reggia di Caserta. Ha suonato e poi dipinto dal vivo al Vestibolo superiore. Il raffinato pittore e pianista, infatti, ha tenuto un concerto con live painting. Titolo della performance “Wake up world”. Con Mark Kostabi il fratello Indrek Paul, altro talento artistico-musicale, ma anche il celebre batterista e percussionista napoletano Tony Esposito e il soprano pop Greesi Desiree Langovits. A completare la formazione Giorgia Marrucco, Lino Pariota e Antonio Nicola Bruno. L’organizzazione è stata curata da Officinae Artis 2.0. L’opera realizzata dall’artista rimarrà alla Reggia di Caserta. Prima del concerto a dare il benvenuto all’artista Vincenzo Mazzarella responsabile della valorizzazione del monumento.

Tanti gli amici che hanno sostenuto questa iniziativa. Oltre alle Tre Farine, sono stati sponsor Mansur Zabihian tappeti persiani, Biospira srl, Ripar cosmetici/Ripar dayspa/Sempiù scuola di Rita Parente, Ansi Vitulazio, Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Caserta, Silk & Beyond, Antica distilleria Petrone, Gran caffè Margherita, Falce, Arte in Cornice di Massimiliano Riviello. Media partner questa testata, Ondawebtv.

You might also like

Primo piano

Cloppete cloppete! Tornano i cavalli nel Real Sito di Carditello

Maria Beatrice Crisci – La Fondazione Real Sito di Carditello apre di nuovo al pubblico sabato 21 ottobre alle ore 9 con la manifestazione Cavalli e Cavalieri.  Negli spazi esterni

Cultura

David Gilmour torna a Pompei!

Mario Caldara   A volte ritornano. E se i ritorni sono di questo calibro, i cuori degli amanti della musica e dell’arte in generale rischiano di cedere. Prima era stata

Primo piano

Luigi Nicolais, un presidente per la Fondazione Carditello

Il Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, Dario Franceschini, d’intesa con il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, ha nominato oggi il Professor Luigi Nicolais

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply