Castagne. Agrinsieme, é crisi per la produzione

Castagne. Agrinsieme, é crisi per la produzione

Fare luce sui danni dell’emergenza fitosanitaria del castagno in Irpinia e in Campania e presentare alle istituzioni le proposte, elaborate dai referenti territoriali della provincia di Avellino del Coordinamento di Agrinsieme, per arginare la crisi e per rilanciare il comparto della castanicoltura. Su questi punti è intervenuto Alfonso Di Massa, Coordinatore regionale di Agrinsieme, al convegno “Castagna, montagna, territorio: quale futuro” nell’ambito della 34°esima edizione della Castagna di Montella Igp.

“La coltivazione del castagno nelle zone interne rappresenta una risorsa importante per l’assetto ambientale generale e per l’economia locale e regionale (circa 5.000 aziende di produzione; 25 aziende di trasformazione, circa 300 milioni di euro di fatturato di filiera), con declinazioni anche nel turismo e nel folklore. L’emergenza fitosanitaria che ha colpito il castagno mina di anno in anno il futuro di un intero territorio (l’Irpinia rappresenta più del 50% del comparto), travolgendo imprese, posti di lavoro e spingendo molti all’abbandono delle terre. Come Agrinsieme, grazie all’impegno dei responsabili territoriali della provincia di Avellino delle organizzazioni appartenenti al Coordinamento, vogliamo lavorare con la Regione Campania ed iniziare un nuovo percorso di confronto qualificato e professionale per la crescita e lo sviluppo delle imprese agricole e agroalimentari dei territori dell’Irpinia” ha spiegato Di Massa.  

 Fonte. Comunicato stampa

You might also like

Primo piano

IntimaLente, allo Spazio X il festival del cinema antropologico

Pietro Battarra – È un appuntamento molto atteso. Si parla dell’ottava edizione “IntimaLente / IntimateLens”, festival internazionale di etnografia visiva che promuove il cinema documentaristico e i video d’arte a vocazione antropologica ed etnologica.

Primo piano

Il fascino e la bellezza dell’Orientale in mostra a Napoli

Pietro Battarra – Il fascino e la magia dell’Oriente tornano a Napoli. Il Festival dell’Oriente con due intensi week-end all’insegna della cultura, del folklore e dell’intrattenimento fa nuovamente tappa nella città

Arte

Opificio Puca, a Sant’Arpino nasce un nuovo centro per l’arte

Claudio Sacco – Opificio Puca è il centro per l’arte contemporanea che il gallerista Antonio Rossi inaugurerà domenica alle ore 10 a Sant’Arpino, al civico 61 di corso Atellano. La

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply