Classici “senza frontiere”, notte bianca al Manzoni di Caserta

Classici “senza frontiere”, notte bianca al Manzoni di Caserta

Luigi D’Ambra

- Giunta alla quarta edizione la Notte nazionale del liceo classico vede protagonista anche il liceo Manzoni di Caserta. La dirigente scolastica Adele Vairo ricorda: “L’appuntamento prenderà il via alle 19,30 con una cerimonia che ha assunto i contorni di una piacevole tradizione. Docenti, allievi ed ex-allievi si scambieranno una simbolica fiaccola per non dimenticare il calore del patrimonio classico, fonte inestinguibile di memoria e costante sollecitazione a fare dell’uomo il centro di ogni riflessione culturale e civile”.

E quest’anno sarà don Antonello Giannotti, uomo di fede e di cultura “senza frontiere”, ad assumere le vesti di “tedoforo” e a illuminare la suggestiva cerimonia. “Senza Frontiere” è il tema scelto quest’anno dai docenti del liceo classico del Manzoni. Numerose personalità del mondo della cultura, dell’arte, della società civile si alterneranno al tavolo dell’aula magna, per offrire la propria testimonianza in merito alla società “senza frontiere” che si sta disegnando giorno per giorno, sotto gli sguardi di tutti e con i rischi e il fascino che ne conseguono. Modello ideale il personaggio di Odisseo, autentico paradigma dell’eroe del mondo “ecumenico”, che non conosce confini.

Protagonisti principali gli allievi con le letture e le performance teatrali e musicali sul tema. Il mondo antico sarà evocato attraverso le parole di poeti e scrittori e, come la migliore delle consuetudini vuole, interpretato con rigore filologico e codici moderni dal laboratorio di teatro classico del liceo Manzoni, una fucina di attori che quest’anno porta con sé il prestigiosissimo riconoscimento ricevuto dall’Università Cattolica di Milano, quale vincitore della stagione di teatro antico 2017. Al termine, un banchetto “Senza Frontiere”, a cura di Giacomo Serao, con il contributo dell’azienda Vestini – Campagnano e di tanti altri amici del liceo.

You might also like

Cultura

Capitale italiana della Cultura per il 2017. Caserta fa il tifo per Ercolano

Oggi alle 17 si saprà qual è la Capitale italiana della Cultura per il 2017. L’esito si avrà nel Salone del Consiglio nazionale del Ministero dei Beni e delle attività

Primo piano

Io sono una burnesha. Le vergini giurate in Albania

Claudio Sacco – Un pomeriggio atteso quello organizzato per oggi giovedì 22 giugno dalla Cgil di Caserta. E’ in programma, infatti, alle 19,30 nella sede di via Verdi, la proiezione di un interessante

Cultura

E’ Natale. Luci ed eventi nei sontuosi interni della Reggia

Mostre d’arte, visite guidate, concerti e aperture straordinarie del museo, queste le proposte del “Natale alla Reggia 2016“. Il calendario delle iniziative organizzate dalla Reggia in collaborazione con la Regione

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply