Claudio Baglioni chiude l’Ischia Summer Festival

Claudio Baglioni chiude l’Ischia Summer Festival

(Mario Caldara) – Ritorna a Ischia dopo due anni. Lui, Claudio Baglioni, che non ha mai nascosto la passione, l’amore, che prova nei riguardi della Campania, regione viva nei suoi ricordi musicali, legata a momenti speciali della sua carriera. Egli, affascinato da questi luoghi del sud, dalla Reggia di Caserta, dalla Bella Napoli, capitale della musica, dal Vesuvio e dal mare, torna e si esibisce in uno degli scenari più suggestivi offerti dai nostri luoghi, un’isola, Ischia. Il mare a fare da contorno alla terra, a fare da contorno alla sua musica, il cantautore italiano, tra pezzi storici, nuovi arrangiamenti, l’eleganza di strumenti acustici ed elettrici, è pronto a far rivivere alla gente sentimenti sprigionati dai suoi testi, facendo riemergere, magari, amori struggenti di una vita passata, solo per una notte d’estate, quella del 19 agosto. L’appuntamento è alle ore 22, il parco del Negombo di Ischia sarà il suo palcoscenico, con tutte le premesse di una performance ischitana unica, indimenticabile e senz’altro inedita. L’evento, battezzato Piano e voci, sancirà la chiusura dell’Ischia Summer Festival, dalla notevole importanza musicale e culturale, non solo tra i confini ischitani, ma per l’intera Campania. Grazie a eventi del genere, infatti, la terra campana è riportata se non altro ai fasti di un tempo, a quando era l’indiscussa capitale culturale, proprio alla maniera in cui Baglioni ama ricordarla, affascinato dalla bellezza dell’ambiente napoletano. Il suo, è senz’altro un ritorno “di cuore”, un concerto con cui dichiara ancora una volta amore a Napoli e alla Campania. Le sue abilità di compositore, interprete e musicista non saranno le sole ad illuminare la serata. Saranno, infatti, affiancate da un solista, due piani – uno acustico e uno elettrico –, quattro voci di coro e un’orchestra. Come l’artista stesso ha dichiarato, la sua musica, prossima a essere proposta sull’isola, è stata ideata appositamente per il luogo, con l’intento di far sì che questa si amalgami con Ischia e con il mare.

You might also like

Arte

Caserta, i musei fanno sistema in Terra di Lavoro. Il Piano c’è

Claudio Sacco – Si chiama Piano di promozione e valorizzazione del Sistema Museale “Terra di Lavoro”. È finanziato dalla Regione Campania e ha visto la realizzazione di rilevanti iniziative aventi come scopo

Primo piano

Caserta, Tiziana Petrillo punta alla valorizzazione dell’archivio

Claudio Sacco – La città di Caserta parteciperà alla manifestazione di interesse per il “Progetto di digitalizzazione, fruizione e conservazione del patrimonio culturale di archivi e biblioteche della Regione Campania”.

Primo piano

A tutta birra! Dalla mozzarella DOP nasce la milk stout Bubala

Maria Beatrice Crisci – La Campania Felix ha risorse agroalimentari non ancora del tutto esplorate. E anche quando rappresentano un punto fermo dell’economia territoriale, come la mozzarella di bufala campana DOP

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply