Commercialisti Caserta, opere di Gianni Pontillo in anteprima

Commercialisti Caserta, opere di Gianni Pontillo in anteprima

Maria Beatrice Crisci

- L’artista Gianni Pontillo ha scelto per la sumostra pontillo - ordinea mostra d’arte la casa dei commercialisti, la loro sede ordinistica in via Galilei 2 a Caserta, nel Palazzo delle Professioni. In esposizione le opere in cui c’è un chiaro riferimento al mondo economico legato all’allevamento bufalino. Questo ciclo di tele costituisce un’anteprima del progetto «Memorie del sottosuolo», una produzione artistica che ha anche la capacità di sensibilizzare e di educare sui temi dell’ambiente. Il vernissage ieri pomeriggio. Con l’artista, il presidente dell’Ordine Luigi Fabozzi e il critico d’arte Enzo Battarra.

enzo- fabozziLa personale di Pontillo ha costituito il terzo appuntamento della rassegna «Invito all’Ordine. Salotti culturali nella casa dei commercialisti», promosso appunto dall’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Caserta. È proprio il presidente che ha inteso abbinare eventi culturali a iniziative formative. Infatti, l’opening dell’artista si è tenuto in un momento di pausa del corso per revisori legali «Il collegio sindacale e la revisione legale nelle imprese di minori dimensioni». Il presidente dell’Ordine Luigi Fabozzi ha sottolineato: «La rassegna nasce con l’intenzione di valorizzare le eccellenze dell’area casertana che operano e lavorano nel settore culturale. Dietro ogni commercialista c’è una persona che è attenta al territorio, che interagisce con questo su un piano che è essenzialmente economico e finanziario, ma è anche umano e sociale. D’altronde lo sviluppo di un contesto geografico non può prescindere dalla collaborazione tra una sana imprenditoria, capace di attuare investimenti e di esprimere concretezza nel segno dell’innovazione, e le menti migliori di quello stesso territorio, pronte a dare un contributo di creatività e di fantasia, prerogative necessarie per un riscatto economico e sociale». Il progetto di Pontillo «Memorie dal sottosuolo» si compone di una trentina di opere, la maggior parte raffiguranti le bufale in primo piano, come simbolo di una forza di rinnovamento e di rigenerazione che la Campania Felix esprime. La mostra è visitabile fino al 12 gennaio negli orari di apertura dell’Ordine: martedì e giovedì dalle ore 16 alle 18, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 13.

You might also like

Attualità

Aeroporto archeologico: l’arte si fonde con i viaggi

(Mario Caldara) – Capodichino, come qualsiasi altro aeroporto, è un luogo “rapido”. La gente corre, sta attenta ai propri bagagli, fissa i monitor che indicano gli orari e gli imbarchi,

Primo piano

Settembre al Borgo, si dà voce ai classici nelle lingue originali

Claudio Sacco – Nella chiesa dell’Annunziata, luogo dell’anima della letteratura per tutto il Settembre al Borgo 2018 con il ciclo «Il Sud non è magia», è andato in scena il

Primo piano

Alla Parthenope a ragionar dell’amore e di altri demoni

(Mario Caldara) – L’amore. Una parola così piccola che racchiude un mondo sconfinato, complesso, pieno di sfumature. L’amore. Se si volesse dare una definizione unica, che dia pienamente l’idea di

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply