Cyfest, arte e tecnologia si incontrano alla Reggia di Caserta

Cyfest, arte e tecnologia si incontrano alla Reggia di Caserta

Maria Beatrice Crisci

Franz Cerami, Carol Lipstick 3

Franz Cerami, da “Lipstick”

- Il Cyfest è il più importante festival russo di arte e tecnologia. Arriva per la prima volta in Italia e sceglie la Reggia di Caserta. L’inaugurazione è per venerdì dalle 16 alle 19. Giovedì, invece, la preview per giornalisti e istituzioni. La mostra sarà visitabile fino al primo luglio. L’undicesima edizione del Cyfest, ovvero cyberfestival, è partita da San Pietroburgo, con tappe a New York, Pechino e Brighton, per poi approdare a Caserta, dove resterà fino al primo luglio.

Nelle retrostanze del ‘700 degli appartamenti storici della Reggia, arte e tecnologia si fonderanno in una mostra unica. La cura è di Anna Frants, Elena Gubanova e Isabella Indolfi. Dialogheranno artisti italiani e russi, attraverso installazioni interattive, sculture cinetiche, video proiezioni e intelligenza artificiale.

La curatrice Isabella Indolfi scrive: «La mostra è concepita come un percorso tra i grandi cambiamenti contemporanei. L’impeto del cambiamento digitale ha travolto tutti gli aspetti della realtà, la cui rappresentazione è mutata attraverso le tecnologie. Nelle sale della Reggia, i visitatori si preparino ad affrontare un viaggio tra visioni distorte del presente, del futuro e del passato».

Gli artisti coinvolti sono Anna Frants, Donato Piccolo, Alexandra Dementieva, Licia Galizia e Michelangelo Lupone, Elena Gubanova e Ivan Govorkov, Franz Cerami (sua la foto in evidenza), Daniele Spanò, Aleksey Grachev e Sergey Komarov e Maurizio Chiantone.

Insieme con Franz Cerami, l’altro artista campano è Maurizio Chiantone. Così racconta la sua opera sonora site specific «Ànime», ambientata nel lago delle ninfee del Giardino Inglese della Reggia, proposta in anteprima assoluta: «È una sospensione dell’anima di ciò che ci circonda, che comunica la sua essenza attraverso suoni e voci che bisogna ascoltare, interpretare e accogliere».

You might also like

Primo piano

AlberThon, una no-stop per programmatori e informatici

Una 24 ore no-stop di creatività e innovazione dedicate a chi desidera mettere alla prova le proprie abilità e conoscenze tecnico/informatiche. La Fondazione Mario Diana Onlus lancia AlberThon, l’hackathon finalizzato

Primo piano

La zuppa è cotta, nel Salotto in Cucina i fagioli con le scarole

Maria Beatrice Crisci – Brrr! È inverno. È tempo di una buona zuppa di fagioli e scarole. Fagioli cannellini e scarole lisce, ovviamente. È questo il piatto del giorno proposto

Primo piano

Il Reggia Express va come un treno, ma viaggia nella storia

(Maria Beatrice Crisci) – Signori in carrozza! Si parte domenica 12 marzo con il Reggia Express. Appuntamento alle ore 10 nella stazione di Napoli Centrale con il treno storico della Fondazione

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply