DermoDay all’ospedale di Caserta. Che apertura straordinaria!

DermoDay all’ospedale di Caserta. Che apertura straordinaria!

Maria Beatrice Crisci

dermatologia- Era stato annunciato sui canali istituzionali dell’Azienda, sulla carta stampata e sui social media. Ed è avvenuto con grande clamore. L’Open Day della Dermatologia casertana dell’ospedale “Sant’Anna e San Sebastiano” ha avuto un successo straripante. Lo aveva intuito il direttore generale Mario Nicola Vittorio Ferrante che ha dato il via libera all’iniziativa. Va ricordata la data: 16 giugno.

L’orario previsto era dalle 9 alle 13, ma i solerti medici del reparto, capitanati da Luigi Boccia, non si sono fatti cogliere di sorpresa, quando il primo paziente è giungo alla struttura alle ore 7.07, praticamente all’alba. E da quel momento si è iniziato a visitare senza mai interrompersi, lavorando contemporaneamente su quattro studi. A Boccia si sono affiancati infatti Enzo Battarra, Massimo Nacca e Gelsomina Ronza. Sempre con la collaborazione di tutto il personale in servizio presso l’Unità operativa, cui si sono aggiunti altri volontari. E fondamentale è stata anche la collaborazione dei Rotary Club Caserta Reggia e Luigi Vanvitelli.

In un primo momento si è fissato di porre un limite a 90 visite gratuite, poi 100, 110, 120, 130. Poi le “porte aperte” si sono dovute chiudere per sfinimento dei medici, arrivati ad aver praticato ognuno più di trenta visite, molte accompagnate dalle osservazioni dermatologiche in epiluminescenza con i dermatoscopi in dotazione agli specialisti. Un record per una singola mattinata!

A tutti i pazienti è stato consegnato lo spillino con il Rinoceronte disegnato dal grafico Alberto Grant, a ricordo della giornata dermatologica. Tutta l’organizzazione è stata coordinata dall’agenzia Cmw Lab, con il supporto delle aziende sponsor BioNike, Isdin, Biogena, Aderma, Cv Medical e Sanofi.

L’idea è di dare il bis a breve…

You might also like

Primo piano

KickOffDay. Farzati Tech, avvio ufficiale a Città della Scienza

Pietro Battarra – “Sono entusiasta della nostra partenza. Il nostro è un progetto che guarda al futuro. Siamo consapevoli che la nostra è una sfida impegnativa, ma siamo convinti che potremo

Attualità

Archivio di Stato. Sgambato: verso il trasferimento

“Il Piano di Azione del trasloco dell’Archivio di Stato di Caserta all’interno di Palazzo Reale è in uno stato avanzato di attuazione, programmati gli interventi necessari all’adeguamento degli impianti a

Moda

Isaia, la casa che fa moda con le sete e i disegni di San Leucio

(Enzo Battarra) – La via della seta porta a San Leucio. Lo sa il mondo intero e lo sa ovviamente anche una grande casa di moda napoletana come Isaia. La

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply