Filari di Storia, il tour enoculturale delle Terre del Falerno

Filari di Storia, il tour enoculturale delle Terre del Falerno

Claudio Sacco

- L’appuntamento è per sabato e domenica prossimi, 7 e 8 ottobre. Una due giorni dedicata all’ormai tradizionale tour enoculturale Filari di Storia, organizzato dall’associazione Terre del Falerno. I turisti che vorranno visitare uno dei comprensori archeologici ed enogastronomici più esclusivi d’Italia potranno prenotarsi o richiedere informazioni inviando una mail all’organizzazione  (info@terredelfalerno.it) o telefonando ai numeri 333 1036887 – 389 6568097 – 340 4577907), specificando il giorno o ai giorni nel quale si vuole partecipare. Tutto il tour vedrà il servizio navetta, quindi si potrà lasciare l’auto nei centri di incontro e godere della giornata in tranquillità. Presto le giornate di visita saranno stabilmente fissate in tutti i week end per poter ammirare i luoghi in visita guidata in ogni stagione.

agerfalernusQuesto il ricco programma delle due giornate che avrà come protagonista la vendemmia:

Ore 8.50 Ritrovo e accoglienza presso il Museo Archeologico del Vino in Falciano del Massico con introduzione e visita alle ricostruzioni storiche presenti nelle sale (Sabato);

Ritrovo e accoglienza presso il museo archeologico Biagio Greco di Mondragone, con introduzione e visita guidata alle sale della romanità antica (Domenica).

Ore 10.50: tour tra i resti archeologici delle ville rustiche romane e dei terrazzamenti del Monte Massico, dove venivano coltivate e trasformate le uve del leggendario Vino Falerno

Ore 12.50: visita ai vigneti e a una delle cantine dove attualmente è prodotto il Falerno del Massico DOP, con osservazione e partecipazione al momento del taglio e della vendemmia dell’uva

Ore 13.30: Pranzo (in vigna o in cantina) con degustazione dei prodotti locali, dalla tradizione millenaria e dei pasti contadini (la merenda del vignaiolo)

Ore 14.30: Visita ai monumenti della Romanità, del Medioevo e del Rinascimento delle città di Carinola, Sessa Aurunca e Mondragone

Ore 17.00: visita agli uliveti e ai momenti di produzione dell’Olio  extravergine di oliva Terre Aurunche DOP

Ore 18.15: Visita alla seconda cantina del Falerno del Massico DOP, con osservazione di alcuni dei momenti della vinificazione

Ore 19.00 Aperitivo in Cantina

Ore  20.00 Ritorno nei luoghi di raduno

Spostamenti con navetta.

Prezzo: euro 30,00* (bambini gratis).Il prezzo è  comprensivo di trasporto mediante navetta tra un luogo di interesse all’altro nonchè delle degustazioni e dei pasti con pietanze tipiche, con scontistiche per comitive e gruppi familiari.Tutto il tour è guidato dagli animatori di Terre del Falerno.

Si visiteranno alcune delle cantine aderenti all’associazione, i luoghi produttivi e i beni culturali (Monumentale Convento di San Francesco di Carinola, Basilica di Santa Maria in Foro Claudio di Ventaroli di Carinola, Palazzo Marzano e Palazzo Novelli di Carinola, Teatro Romano e Criptoportico Romano di Sessa Aurunca, Palazzo Ducale e Cattedrale Romanica di Sessa Aurunca ecc.). Chi volesse pernottare può richiedere informazioni circa le strutture convenzionate a Terre del Falerno.

L’Ager Falernus, attualmente ricompreso dai territori amministrativi dei comuni di Carinola, Cellole, Falciano del Massico, Mondragone e Sessa Aurunca, oltre ad essere terra di grandi attrazioni archeologiche ed architettoniche, è zona di origine di ben tre produzioni DOP: il vino Falerno del Massico, l’Olio extra-vergine di oliva Terre Aurunche ricavato dall’oliva autoctona Sessana e la Mozzarella di Bufala Campana, che anch’essa trova nell’area appena a sud del Fiume Garigliano la sua genesi storica.

You might also like

Attualità

Dal palco del Teatro di Corte parte la Caserta della Cultura

Maria Beatrice Crisci – “La cultura non è un fattore aggiuntivo, ma un fattore costruttivo nelle politiche di sviluppo di un territorio. È questo un messaggio che gli amministratori devono

Primo piano

Infanzia e adolescenza. 200 casi di maltrattamenti in famiglia

“L’incontro organizzato dal garante per l’infanzia e l’adolescenza presso il consiglio regionale ci ha messo davanti a una realtà spesso sottaciuta. Accendere un faro su realtà così complicate, come il

Primo piano

Lo chef di Gambero Rosso Giorgione in cucina per il Lions Club Caserta Terra di Lavoro

(Redazione)  Il Lions Club Caserta Terra di Lavoro Reloaded, in collaborazione con il San Leucio Resort, con la Scuola di cucina I Cook You, e con Slow Food Terre di

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply