Filiera corta, futuro immediato. Fine master per Dolce&Salato

Filiera corta, futuro immediato. Fine master per Dolce&Salato

Claudio Sacco

- Se la filiera è corta, il futuro è immediato. Guarda alle prospettive occupazionali delle nuove generazioni la scuola Dolce&Salato di Maddaloni, il centro di formazione di alta specializzazione del settore enogastronomico/ristorativo e accoglienza turistica. Lunedì 10 luglio, ore 13, alle Cavallerizze della Reggia di Caserta, sede del Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana Dop. l’evento di fine master con la chiusura della terza sessione dei corsi della scuola Dolce&Salato.

L’ente di formazione maddalonese accreditato dalla Regione Campania, coordinato dallo chef Giuseppe Daddio e dal pasticcere Aniello di Caprio, presenta  le nuove classi di cuochi, pasticceri e pizzaioli insediate nel settore, grazie all’attività di placement e alla trafila d’obbligo che la scuola attiva per tutti coloro che hanno frequentato l’iter corsuale.

All’appuntamento di lunedì , oltre allo chef Daddio, daranno il loro contributo l’addetto stampa del Consorzio MBC Lorenzo Iuliano, l’avvocato e  imprenditore vitivinicolo Amedeo Barletta, l’agronomo e ricercatore di sapori antichi e dignità del produttore Vincenzo Coppola, lo chef Venerando Valastro, il giornalista di Italia a Tavola Vincenzo D’Antonio.  A moderare i lavori il giornalista del Mattino Enzo Battarra.

Credo di aver suscitato - dichiara lo chef Giuseppe Daddio – interesse e curiosità ai futuri promettenti della gastronomia contemporanea, in vent’anni di esperienza con la  nostra scuola, luogo di regole e disciplina, che ha messo a punto la ricetta vincente per formare gli allievi nei nostri curati laboratori muniti di validissime tecnologie, seguiti da grandi docenti esperti in materia, che attraverso la loro esperienza e capacità di insegnamento trasmettono passione e determinazione per la strada intrapresa”. Inoltre, lo chef pasticcere Aniello di Caprio aggiunge: “Il successo è frutto di sacrificio e spirito di intraprendenza che ogni allievo si prefigge di raggiungere se si pone degli obiettivi”.   

Tanti sono stati i maestri in cattedra alla Dolce&Salato per le materie di base che hanno costituito i fondamentali per la crescita, insieme con altri capitoli del food.

La valorizzazione e il network di imprese attraverso il ruolo cardine della scuola è generare un sistema di crescita, di sviluppo e reciproco futuro certosino. La realtà didattica maddalonese porge, come di consueto è il suo stile, tanta fiducia verso i partner che sostengono la scuola, avvalendosi di eccellenze di filiera sia del territorio in cui opera che di altri territori.

A fine evento, saranno degustati dei piccoli bocconi preparati dai congedanti allievi della scuola Dolce&Salato con i maestri interni Luigi Castaldo e Gabriele Piscitelli.

Partner dell’evento sono Ferrarelle e l’azienda vitivinicola Vestini Campagnano.

You might also like

Attualità

Sanità privata. Revocato lo sciopero del 17 ottobre

La Cisl Fp Regionale e la Federazione di Caserta comunicano la revoca dello sciopero della Sanità Privata previsto per il 17 ottobre 2016 e proclamano contestualmente lo sciopero generale della

Attualità

Caserta, cultura ed enogastronomia sono l’alleanza vincente

Claudio Sacco – I protagonisti del Made in Italy agroalimentare saranno per due giorni ospiti del Consorzio di Tutela della mozzarella di bufala campana Dop. Un doppio appuntamento dedicato alla

Primo piano

14 luglio, la presa della Bastiglia. Un tempo era Rivoluzione

Enzo Battarra, illustrazione di Giancarlo Covino – Il 14 luglio è la presa della Bastiglia.  Ovvero l’apoteosi della Rivoluzione francese. Correva l’anno 1789. È una data che va ricordata. Quel motto

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply