Formazione. Contamination Lab all’Università Parthenope

Formazione. Contamination Lab all’Università Parthenope

Antonella Guarino

- Presso l’Università Parthenope di Napoli, si è tenuto nei giorni scorsi, il secondo meeting della rete dei Contamination Lab (CLab), i progetti di formazione universitaria che promuovono la cultura dell’imprenditorialità e dell’innovazione, e che favoriscono l’interdisciplinarietà declinando nuovi modelli di apprendimento. Un percorso che espone gli studenti a un ambiente stimolante per lo sviluppo di progetti innovativi di business, a stretto contatto con manager ed imprenditori.

Il progetto, sostenuto dal Miur e promosso da Antonio Garofalo, Direttore del Dipartimento dell’Università Parthenope di Napoli e da Germana Di Falco, Project Manager dell’Università Parthenope, ha come temi di riferimento il mare, l’economia blu e l’economia circolare; una frontiera di sviluppo a cui agganciare nuove opportunità di conoscenza e di innovazione nei modelli di valorizzazione della cultura imprenditoriale e su cui costruire uno spazio – fisico e virtuale, stimolante e multidisciplinare – in cui fare incontrare idee e talenti, territorio, università e imprese.

Schermata 2018-06-30 alle 07.42.26Le CLab Challenges proposte sono state: “inquinamento marino e nuove sfide per la pesca sostenibile”; “logistica e porti”; “rifiuti creativi”; “circular economy and circular communities”; “fare scuola è un’impresa” e, infine, “beni comuni e Napoli al futuro”.

Alla prima selezione, gli studenti, che hanno aderito al progetto, hanno presentato un video in cui, identificando una delle sei CLab Challenges proposte, hanno spiegato la scelta della tematica ed esposto, in maniera sintetica, un’idea innovativa per affrontare tale sfida.

I numerosi studenti che nella seconda giornata di selezione del 29 giugno hanno partecipato con entusiasmo presentando idee innovative, provenivano da diversi ambiti disciplinari e si sono uniti in gruppo manifestando capacità progettuali, organizzative e di comunicazione. Il percorso di formazione universitaria, che avrà una durata totale di 6 mesi costituiti dal percorso formativo extracurriculare, porterà allo sviluppo dell’idea imprenditoriale. I progetti nasceranno dall’interazione tra le imprese che aderiscono al progetto formativo e gli studenti che vorranno testare e sviluppare le proprie idee imprenditoriali.

 

 

You might also like

Primo piano

Kilesa, a Capua il brand moda che fa contaminazione

(Beatrice Crisci) – Sarà un cocktail event a inaugurare lo showroom Kilesa a Capua in via Santa Maria Capua Vetere 57. Nel segno di #BAG l’open day si propone come

Primo piano

Drin drin! Al Piccolo di Caserta una “telefonata tranquilla”

(Claudio Sacco) – “Una Telefonata Tranquilla” per l’appuntamento con il Piccolo Teatro Cts di via Louis Pasteur 2, in zona Centurano. Infatti per questo fine settimana, sabato 18 marzo alle

Cultura

Sagra degli Antichi Sapori a Gioia Sannitica. Dal 12 al 18 agosto

La Sagra degli Antichi Sapori giunta alla 19esima edizione è in programma dal 12 al 18 agosto prossimo. L’iniziativa è promossa ed organizzata dalla Pro Loco Gioiese, con il patrocinio della

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply