Francesco Barberini, classe 2007, aspirante ornitologo

Francesco Barberini, classe 2007, aspirante ornitologo

Claudio Sacco

- Ha solo 9 anni Francesco Barberini e la sua aspirazione è quella di diventare ornitologo di Acquapendente, in provincia di Viterbo. Il suo è un caso culturale: nonostante l’età, Francesco conosce e descrive con competenza e con passione il mondo degli uccelli ed ha ricevuto il riconoscimento della LIPU e del WWF. Dopo vari viaggi e video pedagogici in giro nei parchi e oasi d’Italia (visibili sul sito www.aspiranteornitologo.it), ora arriva in libreria, patrocinato dal WWF, il suo primo libro, con il titolo Il mio primo grande libro sugli uccelli e la prefazione di Emanuele Biggi, noto naturalista e presentatore della trasmissione televisiva GEO&GEO di Rai Tre. Si tratta di un libro scientifico, scritto con competenza e professionalità, che in tutto e per tutto sembra scritto da un esperto adulto. È indirizzato a bambini e ragazzi, ma anche ad adulti di ogni età, che si vogliono avvicinare a questi animali. Il libro di Francesco Barberini ha tutte le caratteristiche per poter andare dritto al cuore e alla testa, di chi lo legge. Prima ancora che di minuzie iper-specialistiche parla la lingua universale dell’entusiasmo e dell’amore per la conoscenza, del gioco appassionato che diventa competenza. Il testo è illustrato con disegni e foto di Pietro Iannetta, fotografo naturalista di Montefiascone, e si muove con naturalezza tra gli aspetti più tecnici del tema, raccontati con immediatezza, e un filo narrativo di storie e consigli pratici sul birdgardening. Un aspetto importante del libro riguarda l’evoluzione dai dinosauri agli uccelli con disegni scientifici di Francesco e di un affermato paleoartista brasiliano.

https://mail.google.com/mail/u/1/#inbox/16079ba2a885e28b?projector=1

You might also like

Primo piano

Me, l’app universitaria che indica e traccia le Mie Esperienze

Pietro Battarra – Si chiama “Me” ovvero “Mie Esperienze” l’app che sarà presentata martedì 8 maggio alle ore 11 al Dipartimento di Lettere e Beni Culturali dell’Università Luigi Vanvitelli. L’app è

Primo piano

Porte aperte al Teatro di Corte, un anno di visite con il Touring

Pietro Battarra – Grazie all’accordo tra la Reggia di Caserta e il Touring Club Italiano 35mila visitatori hanno potuto accedere al Teatro di Corte, rafforzando il prestigio della Reggia e

Primo piano

Napoli ricorda Jannis Kounellis con il Metro Art Focus Tour

(Mario Caldara) – Era chiamato il “maestro dell’arte povera” che, in forte contrapposizione con l’arte tradizionale, si serve di oggetti comunissimi e realizza installazioni dal forte impatto creativo. Jannis Kounellis

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply