Giacomo Serao, il cocktail al bacio per salutare Barbara Rose

Giacomo Serao, il cocktail al bacio per salutare Barbara Rose

Maria Beatrice Crisci

Barbara Rose cocktail- È il re dei cocktail a Caserta. Non a caso ha preso dimora all’ombra della Reggia. Grazie a lui il palazzo vanvitelliano ha iniziato ad ancorarsi alla città, il suo bar è diventato il punto di incontro per visitatori illustri, viaggiatori colti e turisti occasionali, ma è anche il riferimento dei casertani che non si sottraggono al fascino dei miscelati. È ovviamente Giacomo Serao. Cocktail, wine and food la sua proposta.

L’incontro di Giacomo Searo con Barbara Rose è stato un mix di emozioni. Lei la sacerdotessa dell’arte, impegnata nell’opening della mostra “La pittura dopo il postmodernismo” che ha curato alla Reggia, lui il re dei cocktail. Si sono frequentati nei giorni scorsi, lei dimorava presso il Titti Artistic B&B, lui l’accoglieva per la colazione, per l’aperitivo, per il caffè.

È nato così il cocktail “Barbara Rose”, dal gusto deciso e raffinato, forte e inebriante, come il carattere della celebre storica dell’arte. La presentazione è avvenuta sabato 14 aprile nei locali di Serao, alla presenza di un nutrito gruppo di artisti e giornalisti stranieri e di una qualificata pattuglia casertana. Assente giustificato il manager regale Mauro Felicori, artefice massimo e catalizzatore di questi incontri. È stato un modo per salutare Barbara Rose e tutto il team, in partenza da Caserta. Ma è stata soprattutto un arrivederci a presto. E per questo Giacomo Serao ha aggiunto “Il bacio” al nome del cocktail.

You might also like

Primo piano

Dario Fo, il premio Nobel che aveva “casa” a Sant’Arpino

(Enzo Battarra) – Oggi è il 13 ottobre 2016. Questa data verrà ricordata per la scomparsa di un grande uomo. Il premio Nobel lo ha consacrato come scrittore e drammaturgo,

Cultura

Casapulla, un cittadino in più. E’ Massimo Bray

(Redazione) – Conferita la cittadinanza onoraria di Casapulla all’ex ministro dei Beni Culturali Massimo Bray. La cerimonia ieri 25 novembre. Ad aprire l’assemblea è stato il sindaco Michele Sarogni: «Oggi,

Food

A Eataly Roma le tipicità dell’Alto Casertano. Un successo!

L’Alto Casertano conquista Eataly. Fino al 7 agosto, il Gal Alto Casertano, il gruppo di azione locale che abbraccia ben 48 Comuni della provincia, e Fattorie Montane, il consorzio che

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply