Gianni Gallo, la poesia eroica rivissuta nella Spartacus Arena

Gianni Gallo, la poesia eroica rivissuta nella Spartacus Arena

Maria Beatrice Crisci

IMG_1875Una serata dedicata alla scrittura in versi, che ha avuto come protagonisti Neruda e García Lorca, due poeti legati dalla lingua ispanica, ma soprattutto dal loro fervore e dalle drammatiche vicende politiche. Due grandi poeti contemporanei, ma anche due eroi dei loro tempi, artisti raffinati, ma anche paladini dei diritti sociali.

“Il canto della poesia. Da Pablo Neruda a Federico García Lorca” è stato lo spettacolo teatrale di Gianni Gallo tenutosi ieri sera da Amico Bio Spartacus Arena, il primo ristorante biologico al mondo in un sito archeologico.

L’appuntamento rientrava nella quarta edizione del Festival della Letteratura “La memoria degli elefanti” promosso per il quarto anno da Amico Bio. Ad accompagnare Gianni Gallo al pianoforte Andrea Giuntini.

Lo spettacolo è stato arricchito dai versi di altri grandi autori, come Alda Merini, Dino Campana, Léo Ferré, Vladimir Majakovskij e Giacomo Leopardi.

You might also like

Primo piano

“Noi vivi”, il ricordo delle Quattro Giornate di Napoli

Domenica 25 settembre alle ore 19,15 e alle 21 andrà in scena “Noi vivi”, uno spettacolo storico itinerante di NarteA sul palco naturale della Galleria Borbonica di Napoli, noto circuito sotterraneo partenopeo e reale testimonianza di diverse epoche

Spettacolo

Estate da Re a San Leucio, la grande lirica dà lezioni d’amore

Claudio Sacco – Sarà un debutto per Un’Estate da Re al Belvedere di San Leucio. Nell’incantevole borgo casertano il sipario si alzerà su di un doppio appuntamento con la grande lirica. Prima

Attualità

A Castel Volturno nasce la consulta dei commercialisti

Dopo Mondragone, anche il Comune di Castel Volturno ha la sua Consulta dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili. Il nuovo organismo sarà composto da sette commercialisti, individuati dall’Ordine tra

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply