Giornata mondiale dell’Amicizia, i casertani la raccontano così

Giornata mondiale dell’Amicizia, i casertani la raccontano così

Enza Sesio

 – 30 luglio, giornata mondiale dell’amicizia 2019, proposta la prima volta nel 1958 in Paraguay. Nel 2011 l’Organizzazione Mondiale delle Nazioni Unite l’ha resa un evento celebrato in tutto il mondo. Ondawebtv partecipa a questa giornata r85dd57e2-398b-49e6-98a6-87be77852922itenendo l’amicizia un sen370fccb2-1c36-40c0-b854-bcf8d6f1909btimento di affetto vivo e reciproco fra persone e non solo. Un po’ di esempi casertani. Il veterinario dottore Alessio Vitale partecipa a questa giornata lanciando dalle pagine di Fb un appello per gli amici pelosetti, dal titolo esplicativo “SOS animali abbandonati”. Dà avvio, così, alla campagna di sensibilizzazione contro l’abbandono e il randagismo e offre una visita gratuita a chi dovesse ritrovare un animale abbandonato o ferito. Mina Romano ritiene che l’amicizia sia rispetto reciproco, anche delle idee e dei tempi di ciascuno. “Invece ognuno pensa alle proprie comodità, l’amicizia è venirsi incontro, trovare accordi in comune. In giro vedo invece gelosia e critiche continue, anche sul lavoro” aggiunge. Per Rossella Letizia gli unici amici capaci di non tradire mai sono gli animali e pensa che “Dare amicizia è come mettere il cuore in mano agli incoscienti, anche se l’amicizia è bella perché gli amici si scelgono”. Karin Rockell si è ricreduta sull’amicizia da quando ha conosciuto Maria Giovanna Chirico, amica per la pelle oltre che cognata. Più prudente Maria Giovanna Chirico che è convinta che nessuna persona si svela completamente, neanche le amiche più strette. Pio Del Gaudio ha r59b7cf6e-2c0c-4133-bb79-771f2bda3450iflettuto a lungo sul significato dell’amicizia e sugli amici veri. “Il concetto di amicizia è ampio, nella mia vita ho definito tante persone amiche, talvolta sbagliando. Credevo in loro. Negli anni ho dovuto rivedere il concepio del gaudiotto di amicizia, l’esperienza politica mi ha fatto capire che gli amici sono quelli di sempre, quelli incontrati a scuola, quelli del liceo con i quali ancora mi vedo. Sono stato l’amico di molti, finchè non sono sopraggiunti problemi personali perdendo un paio di amici che ritenevo tali, mentre molti si sono confermati amici veri. Ancora oggi mi butto nell’amicizia a capofitto, in modo da essere un riferimento, tanto da esserci sempre, come persona e col mio affetto”. Ammiraglio Pio Forlani è possibile l’amicizia in mare? “Ancora più che di amicizia parlerei di fratellanza marinara che accomuna, a prescindere dalle frequentazioni e dai rapporti individuali, gli uomini e le donne dell’equipaggio della nave. Amicizia che quasi sempre è accompagnata da stima reciproca e dalla condivisione di situazioni difficili, a partire dalla vita di bordo Peppe ma anche delle gioie ricercate in porti lontani”. Peppe Rock SupPa analizza l’ amicizia al tempo dei social. “Non capirò mai le giornate mondiali, il loro senso. Fb è un’illusione, io, però, e mi auguro anche molti altri, cerco sempre di essere realistico. Fb ci indica le “persone che potresti conoscere” deducendolo dagli amici comuni, di cui non ne conosciamo neanche uno. L’amicizia è cosa rara. Molto meglio conoscerli prima nella vita reale. Zuckemberg ha creato l’illusione in molte persone che senza Fb non avrebbero una vita. Io spesso mi diverto ad ammazzarli gli amici virtuali per semplici divergenze di pensiero. È liberatorio. Ho una lista di “bloccati ammazzati” degna di un monumento ai caduti della grande guerra. Tuttavia sarebbe meraviglioso fare una grande festa invitando tuti gli amici di Fb. Sarebbe un seminario vivente sui cognomi che diventano volti, l’anagrafe che trova, infine, la sua incarnazione nel mondo”.

You might also like

Arte

Il Castello di Maddaloni, in galleria la via dell’arte in Cristo

Maria Beatrice Crisci – “Arte in Cristo” è il titolo della collettiva che si inaugura domani sabato 24 marzo allo Studio Il Castello di Maddaloni, al civico 54 di corso Primo

Primo piano

Pronto a partire il Reggia Express ogni seconda domenica

(Claudio Sacco) – Pronto a partire domenica 12 febbraio alle ore 10, dalla stazione di Napoli Centrale, il Reggia Express, destinazione il Palazzo Reale di Caserta. Sarà questa la prima di nove

Primo piano

Prosit1990, suino nero casertano a spasso tra le nocciole

(Beatrice Crisci) – Coppa di pelatello con nocciole e melanzane. Ecco il piatto che lo chef Peppe Russo di Prosit1990 propone oggi agli amici di #ondawebtv. Il locale nel cuore

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply