Giornate di Primavera Fai. Le iniziative a Caserta e non solo

Giornate di Primavera Fai. Le iniziative a Caserta e non solo

Enza Sesio

WhatsApp Image 2019-03-19 at 20.43.51- Tornano le Giornate del FAI di Primavera a Caserta il 23 e il 24 marzo con un programma ricco di appuntamenti che ospitano iniziative concrete a tutela del patrimonio artistico e della natura. “L’obiettivo è di riscoprire i legami, antichi e recenti, tra l’Italia e il resto del mondo, le reciproche influenze e connessioni” dice Dante Specchia capodelegazione del FAI Caserta. “La cultura e le opere artistiche sono state sempre occasione di scambio e di dialogo (fra i popoli n.d.r.). A testimonianza di questa dichiarazione il tema prescelto per le Giornate Casertane è “I Normanni e Longobardi in Terra di Lavoro”, il fil rouge che lega i monumenti aperti nella due giorni FAI. “Un appuntamento imperdibile – aggiunge il sindaco Carlo Marino – per riaccendere l’attenzione sui luoghi fondamentali della nostra storia”. Coinvolte le scuole e gli studenti per accendere in loro l’ amore per il patrimonio storico-artistico del territorio. L’assessore Emiliano Casale auspica la stessa collaborazione per le Universiadi. Diverse le scuole e i dirigenti coinvolti che saranno presenti con gruppi di allievi presso i Monumenti del percorso FAI. Dal Liceo Manzoni al Liceo Giannone,. E ancora, l’Itis Giordani, l’Istituto Mattei e il Liceo Artistico di San Leucio. Solo per citarne qualcuno. Fra gli altri i siti sarà possibile visitare il Palazzo della Prefettura di Caserta. Cuore delle Giornate Fai sarà il borgo di Casertavecchia con il Duomo e la Casa delle Bifore ma rientrano fra i siti visitabili la Chiesa di San Rufo a Casolla e la Chiesa S. Pietro ad Montes, l’Eremo di San Vitaliano, la Chiesa dell’Annunziata a Maddaloni, la Cattedrale di San Michele Arcangelo a Capua, il Castello, la Chiesa Santa Maria a Nives, il Santuario della Madonna di Casaluce. Le giornate saranno arricchite da diversi eventi che si svolgeranno in alcuni siti. La cattedrale di Casertavecchia ospiterà il concerto dell’ensamble di flauti del conservatorio di Salerno diretto da Rossella Clementi, la piazza vedrà l’esibizione degli sbandieratori del Pizzi di Capua. Per le vie del Borgo e in piazza Duomo a Casertavecchia si svolgeranno i laboratori “Chimica e arte: la bellezza di un legame” a cura dell’ ITIS Giordani. A guidare la delegazione casertana del Fai per ben 15 anni e fino all’anno scorso è stata Donatella Cagnazzo.

You might also like

Primo piano

Il Dialogo dei Contrapposti, 80 le opere alla Reggia di Caserta

Pietro Battarra – Si inaugura sabato 18 maggio alle ore 18 alla Reggia di Caserta la mostra «Il dialogo dei Contrapposti. I protagonisti del ‘900» a cura di Vincenzo Morra.

Primo piano

Psicologia dell’Emergenza, anche in Campania SIPEM SoS

Si è costituita a Benevento la sezione Campania della SIPEM SoS, la Società Italiana di Psicologia dell’Emergenza Social Support. E’ un’associazione di volontariato di protezione civile ed è articolazione di livello

Primo piano

Sabrina, una eccellenza campana alla corte di Ferragamo

La qualità e la tradizione. Questi i due principi cardini dell’azienda Sabrina Srl la cui attività di produzione di calzature è svolta in esclusiva, per una delle più illustri griffe

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply