Grafica multimedia a Terre Blu, la cerniera tra scuola e lavoro

Grafica multimedia a Terre Blu, la cerniera tra scuola e lavoro

Maria Beatrice Crisci

Terre Blu – Presentato al centro Terre Blu in via San Nicola 27 a Caserta  il percorso formativo “Grafica Multimedia”: un corso sperimentale che dura tre anni, equivalente e alternativo ai primi tre anni di scuola superiore, ma molto più vicino al mondo delle imprese. Il sistema duale, infatti, che fonde assieme istruzione e formazione professionale, è mutuato dalle più aggiornate e rivoluzionarie esperienze europee e riproposto in Campania dalla Regione attraverso il coinvolgimento di alcuni selezionatissimi enti di formazione, tra i quali Terre Blu, che si trasformerà così, per i prossimi tre anni, in una sorta di scuola sperimentale.

IMG_9049A presentare il progetto è stato il Presidente del centro Terre Blu, Giuseppe Coppola con l’assessore comunale all’istruzione Maddalena Corvino. «Obiettivo – ha spiegato Coppola – è creare una cerniera tra il sistema dell’istruzione, quello della formazione professionale e il mondo del lavoro per costruire una figura professionale, quella di operatore grafico multimedia, adeguata alle esigenze del mercato. Tutti gli insegnamenti, infatti, quelli di base e quelli specialistici, ruoteranno intorno ad alcuni argomenti concreti: analizzare e comunicare l’identità dell’azienda e del territorio, elaborare immagini e progetto grafico, impaginare e stampare volumi e materiali pubblicitari, la fotografia digitale, la produzione e il montaggio dei video, infine il web». Pieno appoggio da parte dell’assessore Corvino che ha dichiarato: «Con molto piacere accolgo questa opportunità che la Regione ha voluto dare alla città di Caserta. Finanziare dei corsi di formazione è molto importante soprattutto in questo periodo in cui il mercato del lavoro richiede figure sempre più professionali. Ringrazio l’architetto Giuseppe Coppola per l’iniziativa che si dimostra una bella opportunità per i nostri ragazzi, spero naturalmente che venga colta al meglio».

Il corso, completamente gratuito per gli studenti perché finanziato dalla Regione, si rivolge ai giovani in età di obbligo scolastico e si propone di contrastare la dispersione scolastica attraverso metodi di insegnamento incentrati soprattutto sui laboratori, le simulazioni d’azienda e gli stage, andando incontro a quei ragazzi che mal sopportano i metodi della scuola tradizionale. Consentirà ai partecipanti di entrare direttamente nel mondo del lavoro o continuare gli studi per conseguire il diploma. Parteciperanno all’incontro rappresentanti delle scuole, delle imprese e delle associazioni.

 Il centro Terre Blu, accreditato come ente di formazione presso la Regione Campania anche per le utenze speciali, è dotato di un organigramma di esperti in grado di svolgere tutte le funzioni amministrative, scientifiche e didattiche. Dispone di cinque aule adibite alla didattica (da 25 a 40 mq, la più grandeTerre Blu attrezzata con impianto di videoproiezione) e laboratori (per complessivi 130 mq) dedicati al design, all’editoria e all’artigianato artistico di eccellenza, compresi ceramica e stilismo moda.

Nasce nel 2015 sulle fondamenta di una precedente associazione che ha svolto per circa un ventennio (1993-2014) una intensa attività culturale, espositiva e formativa nei settori delle arti contemporanee, del design e delle arti applicate, coinvolgendo gli autori più rappresentativi del design italiano contemporaneo. Il centro è fortemente impegnato nel campo dell’istruzione e della formazione professionale, promuove e svolge attività culturali, sociali, formative, editoriali, di salvaguardia dell’ambiente e promozione socio-economica e turistica del territorio.

 

You might also like

Arte

Prima. L’artista Ivano Troisi alla Galleria Nicola Pedana

Maria Beatrice Crisci – “Prima” è il titolo della mostra di Ivano Troisi che si inaugura sabato 7 aprile alle ore 18,30 presso la galleria Nicola Pedana  in piazza Matteotti

Attualità

Tenuta Fontana. Una vendemmia ad alta quota

(Beatrice Crisci) – Su e giù per gli scalilli. Uomini ragno, capitani coraggiosi si inerpicano sulle scale altissime e strettissime fino a nove metri di altezza, o anche più, per

Attualità

Grande Fratello 15. A Baia Domizia le selezioni ufficiali

(Redazione) – Avrà perso il carattere di novità e di stupore che produsse nelle prime edizioni, ma certamente il Grande Fratello resta un evento di cui si continua a parlare

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply