I cavalli di Persano nel Real Sito di Carditello. C’è l’accordo

I cavalli di Persano nel Real Sito di Carditello. C’è l’accordo

Pietro Battarra

- E’ stato sottoscritto un protocollo di intesa tra la Fondazione Real Sito di Carditello e l’Associazione Equitazione Italiana a Carditello. Questo accordo stabilisce che i cavalli della Razza Governativa di Persano, allevati dal Principe Alduino di Ventimiglia, saranno ospitati all’interno del Sito borbonico e contribuiranno a recuperarne l’antica vocazione. Dopo l’arrivo della mandria di circa trenta esemplari, coinciso con l’appuntamento del 14 ottobre dedicato all’ippoterapia e con Cavalli e Cavalieri, terza edizione del grande evento equestre del giorno 20 ottobre, la Fondazione ha voluto che la presenza dei cavalli fosse un elemento di arricchimento dell’offerta al pubblico.Carditello

Un’azione ritenuta “indispensabile per recuperare la funzione originaria della tenuta borbonica edificata come luogo di allevamento degli esemplari equini più adatti alla caccia e al combattimento – ha dichiarato il Presidente Luigi Nicolais . I presidente della Fondazione Real Sito di Carditello ha poi aggiunto: “Oggi il ruolo del cavallo è molto cambiato nella società ma conserva un valore inestimabile nel recupero delle conoscenze legate al nostro patrimonio immateriale. Ci auguriamo che in futuro la permanenza di esemplari equini della ‘Real Razza’ possa favorire la ricerca in campo veterinario e zootecnico. Senza dimenticare la bellezza che riscopre questo luogo grazie alla presenza della mandria, uno splendore che gradualmente intendiamo restituire alla comunità”.

nicolaisIl protocollo di intesa ha durata di un anno, prorogabile, ed è lo strumento attraverso il quale la Fondazione intende riproporre una parte delle attività che avevano ispirato la nascita e la vita del complesso monumentale, promuovendo innovative forme di valorizzazione compatibili con le caratteristiche e la storia del Sito.

“Questo accordo è solo l’inizio di un percorso importante per la Reggia che riscopre una delle sue funzioni più significative. Con il Principe Alduino di Ventimiglia è già in atto una riflessione sul programma di attività con i cavalli dedicato alle famiglie e ai bambini per ampliare l’offerta turistica della Fondazione e per riproporre più spesso appuntamenti specifici di ippoterapia”, ha commentato il Direttore Roberto Formato.

La ‘Real Razza’ fu selezionata dai Borbone per affrontare le battaglie con esemplari resistenti e veloci ma anche caratterizzati da grande eleganza, forza e leggerezza, dal profilo della testa, dagli arti longilinei e robusti e dal collo inarcato.

Da anni il Principe Alduino di Ventimiglia di Monteforte, insieme all’Associazione Equitazione Italiana, si adopera affinché questa razza non si estingua e possa essere valorizzata proprio all’interno dei luoghi dove, a metà del Settecento, fu allevata dalla famiglia reale.

You might also like

Cultura

Una giornata particolare, il reading musicale nell’Anfiteatro

Maria Beatrice Crisci – “È stata una giornata davvero speciale. Sono molto soddisfatto di quanto è accaduto, ma soprattutto della partecipazione dei ragazzi in mattinata e poi dei tantissimi amici

Attualità

La Fondazione Carditello diventa finalmente operativa

Luigi D’Ambra – La Fondazione Carditello diventa ufficialmente operativa. Lo scorso mese di aprile, infatti, dopo lungo confronto con le Istituzioni, è stata iscritta presso la Prefettura di Caserta al numero

Attualità

Furti nelle frazioni tifatine. Lettera aperta dei cittadini

(Redazione) – Un grido di allarne proviene dai cittadini casertani residenti in zona Petrarelle e nelle frazioni di Tuoro, Santa Barbara, Staturano e Casolla. Scrivono una lettera aperta al Comitato per

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply