Il “sogno” di Barbara Rose alla Reggia di Caserta

Il “sogno” di Barbara Rose alla Reggia di Caserta

Maria Beatrice Crisci

mostra reggia- “Questo è un sogno, ma è anche un esperimento. E’ la sfida è stata fare un allestimento in questo luogo”. Così Barbara Rose, storica dell’arte e curatrice della mostra che si inaugurerà oggi pomeriggio nelle restrostanze del Settecento degli appartamenti storici della Reggia. Il titolo dell’esposizione è “La pittura dopo il postmodernismo. Belgio – Italia – Usa”. Al Teatro di Corte della Reggia di Caserta l’attesa conferenza stampa di presentazione della esposizione presentata per la prima volta in Italia dopo Bruxelles (2016) e Malaga (2017), si inaugura questo pomeriggio nelle retrostanze del’700. La mostra è accompagnata da un esclusivo catalogo realizzato per l’occasione. Il progetto è realizzato con il sostegno della Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee con Fondi POC (Programma Operativo Complementare) 14-20 Regione Campania, che ha inoltre collaborato alla messa in rete delle realtà rappresentative del mondo dell’arte e associative per la valorizzazione del casertano e del suo Comune Capoluogo. In platea molti giornalisti di testate internazionali tra le quali: Vougue, The Indepedent, Art in America, The Wall Street Journal. Solo per citarne qualcuna. Per Mauro Felicori, direttore Reggia di Caserta “è una grande giornata. E’ una mostra straordinaria e ieri ho avuto il privilegio di vederla in amostra reggia barbara rose2nteprima. E’ la prima pietra miliare di una piccola storia che è già fatta di grandi mostre e di artisti importanti grazie al fatto imprenditori, galleristi, organizzatori e artisti e tanti altri hanno investito sulla Reggia e hanno creduto in questa scommessa”.Per Tommaso De Simone, Presidente Camera di Commercio di Caserta: “L’idea che all’interno dell’economia casertana si potesse rappresentare qualcosa a cui non siamo abituati, ovvero l’arte, mi ha solleticato. Da qui poi ho visto l’impegno delle imprese del territorio  e non solo. Tutti insieme siamo riusciti a creare un momento bello per il nostro territorio”. Quindi, gli interventi di Laura Valente, Presidente della Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee. Andrea Santolini, Presidente Nazionale CNA Artistico e Tradimostra reggia barbara rose4zionale e del sindaco di Caserta Carlo Marino, Sindaco di Caserta. Il gallerista Roberto Polo.

Gli artisti statunitensi presenti in mostra : Walter Darby Bannard, Karen Gunderson, Martin Kline, Melissa Kretschmer, Lois Lane, Paul Manes, Ed Moses e Larry Poons. I belgi: Mil Ceulemans, Joris Ghekiere, Marc Maet, Werner Mannaers, Xavier Noiret-Thomé, Bart Vandevijvere e Jan Vanriet; Gli italiani: Roberto Caracciolo, Arturo Casanova, Bruno Ceccobelli, Elvio Chiricozzi, Gianni Dessì, Nino Longobardi, Roberto Pietrosanti, Marco Tirelli e Rossella Vasta.  Lo spazio della mostra sarà pensato da Giovanni Francesco Frascino con la grafica di Antonio Iodice e Giulia Scalera. Il Catalogo è realizzato da Colonnese Editore.

You might also like

Primo piano

A Capua arriva il Mann, nella capitale del popolo longobardo

Pietro Battarra – «I Longobardi. Un popolo che cambia la storia» è il titolo della mostra ospitata al Mann, il Museo Archeologico di Napoli, dal dicembre scorso. La mostra vede la città di

Economia

Modello 730 del 2018. I commercialisti si in-formano

Maria Beatrice Crisci – “Il modello 730 del 2018”. Sarà questo il tema del convegno in programma per giovedì 8 marzo al Grand Hotel Vanvitelli di San Marco Evangelista. L’iniziativa

Attualità

Velardi: Sanità, più forza all’ospedale di Marcianise. Basta chiacchiere, solo fatti!

“Non chiacchiere, ma fatti. Finalmente si comincia a fare qualcosa per l’ospedale di Marcianise, lasciato morire nel corso degli anni perché utilizzato come serbatoio di voti e di clientele a

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply