Il “sogno” di Barbara Rose alla Reggia di Caserta

Il “sogno” di Barbara Rose alla Reggia di Caserta

Maria Beatrice Crisci

mostra reggia- “Questo è un sogno, ma è anche un esperimento. E’ la sfida è stata fare un allestimento in questo luogo”. Così Barbara Rose, storica dell’arte e curatrice della mostra che si inaugurerà oggi pomeriggio nelle restrostanze del Settecento degli appartamenti storici della Reggia. Il titolo dell’esposizione è “La pittura dopo il postmodernismo. Belgio – Italia – Usa”. Al Teatro di Corte della Reggia di Caserta l’attesa conferenza stampa di presentazione della esposizione presentata per la prima volta in Italia dopo Bruxelles (2016) e Malaga (2017), si inaugura questo pomeriggio nelle retrostanze del’700. La mostra è accompagnata da un esclusivo catalogo realizzato per l’occasione. Il progetto è realizzato con il sostegno della Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee con Fondi POC (Programma Operativo Complementare) 14-20 Regione Campania, che ha inoltre collaborato alla messa in rete delle realtà rappresentative del mondo dell’arte e associative per la valorizzazione del casertano e del suo Comune Capoluogo. In platea molti giornalisti di testate internazionali tra le quali: Vougue, The Indepedent, Art in America, The Wall Street Journal. Solo per citarne qualcuna. Per Mauro Felicori, direttore Reggia di Caserta “è una grande giornata. E’ una mostra straordinaria e ieri ho avuto il privilegio di vederla in amostra reggia barbara rose2nteprima. E’ la prima pietra miliare di una piccola storia che è già fatta di grandi mostre e di artisti importanti grazie al fatto imprenditori, galleristi, organizzatori e artisti e tanti altri hanno investito sulla Reggia e hanno creduto in questa scommessa”.Per Tommaso De Simone, Presidente Camera di Commercio di Caserta: “L’idea che all’interno dell’economia casertana si potesse rappresentare qualcosa a cui non siamo abituati, ovvero l’arte, mi ha solleticato. Da qui poi ho visto l’impegno delle imprese del territorio  e non solo. Tutti insieme siamo riusciti a creare un momento bello per il nostro territorio”. Quindi, gli interventi di Laura Valente, Presidente della Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee. Andrea Santolini, Presidente Nazionale CNA Artistico e Tradimostra reggia barbara rose4zionale e del sindaco di Caserta Carlo Marino, Sindaco di Caserta. Il gallerista Roberto Polo.

Gli artisti statunitensi presenti in mostra : Walter Darby Bannard, Karen Gunderson, Martin Kline, Melissa Kretschmer, Lois Lane, Paul Manes, Ed Moses e Larry Poons. I belgi: Mil Ceulemans, Joris Ghekiere, Marc Maet, Werner Mannaers, Xavier Noiret-Thomé, Bart Vandevijvere e Jan Vanriet; Gli italiani: Roberto Caracciolo, Arturo Casanova, Bruno Ceccobelli, Elvio Chiricozzi, Gianni Dessì, Nino Longobardi, Roberto Pietrosanti, Marco Tirelli e Rossella Vasta.  Lo spazio della mostra sarà pensato da Giovanni Francesco Frascino con la grafica di Antonio Iodice e Giulia Scalera. Il Catalogo è realizzato da Colonnese Editore.

You might also like

Cultura

Siti Borbonici e seterie di San Leucio: presentato il marchio di tutela della produzione

“Questa mattina ho incontrato gli organi di informazione per illustrare le iniziative che riguardano i siti borbonici e in particolare le storiche seterie di San Leucio”. Così il governatore della

Primo piano

La cucina napoletana vista da Luciano Pignataro

(Claudio Sacco) – “La cucina napoletana”, Hoepli Editore è il libro del giornalista del Mattino Luciano Pignataro presentato ieri al Ristorante Le Colonne di Caserta. L’incontro ha visto la presenza

Primo piano

Alla Reggia inaugurata la personale di Josè Molina

Maria Beatrice Crisci Sono le retrostanze settecentesche della Reggia di Caserta ad ospitare da ieri la mostra di Josè Molina dal titolo «Paesaggio dopo la battaglia». La Reggia di Caserta

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply