Inail-Confimpresa. Le buone prassi per ridurre i rischi rumori

Inail-Confimpresa. Le buone prassi per ridurre i rischi rumori

Claudio Sacco

- Giovedì 12 ottobre, presso la prestigiosa sede di Villa Colonna Bandini, sarà presentato il risultato del Progetto CO.SI.P.A.R.E. volto a supportare le imprese nell’adozione di buone prassi e nella programmazione delle misure più idonee a prevenire e ridurre il rischio rumore. L’iniziativa nasce dalla collaborazione tra Inail Direzione regionale Campania e Confimpresa. Il progetto si rivolge in prima istanza alle aziende del settore metalmeccanico che, dai dati presentati nelle ultime Linee Guida ex Ispesl, risultano essere le più esposte a tale rischio ma più in generale sono circa6.659 le aziende, su un totale di 559.514 iscritte nei registri della CCIAA Campania, che superano il limite previsto dalla normativa di riferimento.
La legislazione italiana in materia di prevenzione e protezione dai rischi da rumore si basa da alcuni anni sul recepimento della direttiva 2003/10/CE. Tra gli adempimenti più significativi presenti nella legislazione vigente (T.U. 81/08 e UNI 11347) vi è l’obbligo per le aziende con livelli di esposizione al rumore elevati di elaborare ed applicare un “programma di misure tecniche e organizzative” volte a ridurre l’esposizione al rumore dei lavoratori (P.A.R.E.).
In linea con tale normativa e con quanto previsto dalla norma UNI 11347, il Progetto CO.SI.P.A.R.E è stato finalizzato alla realizzazione di una piattaforma on line che consente alle imprese di avere delle linee guida nella redazione ed implementazione del Programma, prospettando una serie di interventi tecnici e/o organizzativi con relativa stima dei risultati ottenibili, consentendo l’analisi costi/benefici degli interventi scelti e generando come output finale una relazione descrittiva delle situazioni critiche e delle soluzioni tecnico/organizzative da adottare, con simulazione e verifica post-interventi dei risultati. L’applicazione è accessibile on line e non richiede all’utente il download di software, l’installazione di plug-in o altri software aggiuntivi al di là di un semplice browser web, già presente su ogni dispositivo idoneo alla navigazione internet e può essere utilizzata su qualsiasi device come pc, smartphone, tablet e smart tv, nonché qualsiasi sistema operativo MS Windows, Linux, OSX o Android.
Uno strumento gestionale che si propone di diventare indispensabile partner di lavoro di ogni RSPP, Datore di Lavoro o Consulente in materia di SSL

You might also like

Primo piano

Tony Tammaro alla conquista dell’Italia

Il cantante partenopeo, autore di canzoni umoristiche e antidepressive, è pronto per una nuova avvincente sfida: portare la sua “musica tamarra” alla conquista dell’Italia! Conosciutissimo in Campania e semi conosciuto

Primo piano

Al Comunale di Caserta con Gigi e Ross in Troppo napoletano

(Maria Beatrice Crisci) – Il teatro Comunale di Caserta si prepara ad accogliere sabato 4 e domenica 5 marzo Gigi e Ross in Troppo Napoletano di Alessandro Siani. Lo spettacolo vede sul

Primo piano

Che gran ballo! Sete, pizzi e merletti per una Reggia danzante

Enzo Battarra – Sarà una polonaise a segnare l’ingresso dei danzatori nella sala del trono. La Reggia di Caserta rivivrà domenica 11 giugno alle ore 17 i fasti del Gran Ballo

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply