Indagine su Fatima. A Napoli esperti a confronto

Indagine su Fatima. A Napoli esperti a confronto

Maria Beatrice Crisci

- “Indagine su Fatima”. Questo il titolo della conferenza che si terrà a Napoli venerdì 17 novembre alle ore 17,30 presso la sala congressi del Renaissance Naples Hotel Mediterraneo (Via Nuova Ponte di Tappia, 25, Zona Plebiscito). Gli studiosi Paolo Marino e Laura Fezia, che hanno approfondito a lungo il tema delle manifestazioni della Vergine Maria, argomenteranno sui tanti misteri, nonché sulle incongruenze, che scaturiscono da una attenta analisi dei fenomeni. Nella nota si legge: “L’episodio sovrumano più controverso del XX secolo è senza dubbio il “Miracolo del Sole” avveramento delle apparizioni mariane occorse durante il 1917 in Portogallo, nella cornice di una località rurale, la Cova da Iria, frazione di Fatima, appartenente al comune di Ourém. Ad esso assistono circa 70.000 persone, tra cui scienziati scettici, giornalisti ed esponenti del clero. La circostanza è dettagliata dalla stampa e vi sono prove fotografiche, benché con scarsa definizione a causa delle vecchie pellicole. La conclusione è per tutti la stessa: a Fatima, il 13 ottobre 1917, succede qualcosa di soprannaturale. Non è certamente presumibile una allucinazione collettiva su vasta scala. Il portento dura 10-12 minuti, tempo sufficiente, anche all’epoca, per distinguere una suggestione di massa da una situazione reale. Inoltre è un miracolo preannunciato: i tre veggenti, Lucia dos Santos ed i fratelli Francisco e Jacinta Marto, con ampio anticipo ne predicono il giorno e l’orario. Dopo le indagini della commissione canonica, nell’ottobre del 1930 Don José Alves Correia da Silva, vescovo della Diocesi di Leiria-Fatima, con il consenso di Papa Pio XI, riconosce la trascendenza dell’accaduto, congiuntamente alle altre visioni a partire dal 13 maggio 1917, attribuendolo all’intervento della Madonna.

Ma effettivamente si è trattato di un miracolo? L’inchiesta condotta ha potuto escludere categoricamente una spiegazione scientifica alternativa? Se la medesima danza del sole avvenisse oggi, a quale risoluzione si dovrebbe giungere alla luce delle attuali conoscenze? Agli interrogativi si cercherà di dare risposta in occasione della conferenza del 17 novembre.

You might also like

Primo piano

Giornate Europee Patrimonio, la Cultura fa festa alla Reggia

Pietro Battarra – La Reggia di Caserta aderisce alle Giornate Europee del Patrimonio che si celebrano il 23 e il 24 settembre. E’ questa la manifestazione ideata nel 1991 dal

Attualità

Caserta, l’asilo nido sarà intitolato a Mina Bernieri

La Giunta Comunale di Caserta, su proposta dell’assessore alla Pubblica Istruzione e alla Cultura Daniela Borrelli, ha approvato una delibera con la quale si stabilisce di intitolare l’asilo nido comunale a

Primo piano

E’ Natale! Quasi quasi ti regalo la Reggia… per un anno intero

Claudio Sacco – Un’idea nuova per i regali di Natale arriva direttamente dalla direzione della Reggia di Caserta che propone “Un regalo originale, un gesto d’amore e di sensibilità che

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply