La band Insane Therapy in concerto al Centro Spartaco

La band Insane Therapy in concerto al Centro Spartaco

Maria Beatrice Crisci

- ​Si chiama Spartaco ed è il Csoa, Centro sociale occupato autogestito di Santa Maria Capua Vetere. Da vari anni propone nella sua sede al civico 2 di via Gaetano Saraceni varie attività culturali, soprattutto nel campo musicale. Certo il nome Spartaco è identificativo di un territorio, ma è anche l’emblema di un’insofferenza al potere precostituito, con una programmazione di tipo alternativo e proposte underground. D’altronde, il Csoa è anche dedicato a Iskra, la «scintilla», giornale russo del 1900 caro a Lenin. Questa sera, ore 21, Spartaco proporrà il ​concerto degli Insane Therapy, band di Pescara al suo ritorno nell’ambito regionale per presentare il nuovo album «Fracture». Formatisi nel 2010, sono un gruppo deathcore con influenze e atmosfere molto diverse tra loro che spaziano in tutto il metal. Membri della formazione sono Simone Evangelista alla voce, Emilio Ciavucco e Nich Mariantoni alle chitarre, Andrea Giordano al basso ed Emanuele Sulli alla batteria.

FOTO INSANE THERAPYIn apertura ci saranno anche le band campane dei Turma Official, One Day in Fukushima e Wolfear. Sarà dunque una lunga cavalcata musicale nei territori anche più impervi del metal, sicuramente appassionante per i giovani fan che si preannunciano numerosi.

I testi degli Insane Therapy parlano di anticonformismo, di come sia importante mantenere la propria personalità in una società ormai fin troppo stereotipata, parlano del razzismo, della corruzione e del bigottismo che corrodono la nazione, lanciando un messaggio positivo su come continuare a vivere a testa alta nonostante le mille difficoltà che si incontrano. La band ha suonato in diversi tour in Europa e Russia, dividendo il palco con artisti famosi e riscuotendo un ottimo successo sia dalla critica che dai sostenitori. Le loro esibizioni live sono di forte impatto, coinvolgenti.

Il concerto sammaritano è organizzato dalla Distrake Booking Agency, che costantemente promuove eventi musicali nel Casertano.

Tre guest faranno quindi da opening act al concerto degli Insane Therapy. I Turma Official sono una band napoletana sempre di death-metalcore. In formazione Raffaele Berisio (growl vocals), Lello Di Lorenzo e Giuseppe Cipollaro (chitarre), Fabrizio La Manna (basso) e Ciro Troisi (batteria). Sono invece di Eboli gli One Day in Fukushima. Il loro genere viene definito grindcore. Membri del gruppo sono Valerio alla voce e ai testi, Fabrizio alla chitarra, Vincenzo al basso e Cosimo alla batteria. Suonano insieme dal 2014. Hanno in comune la passione per le sonorità estreme.

E sono ebolitani anche i Wolfear, con Simone Ulino alla chitarra e voce, Nicola Fiorillo alla chitarra, paolo Scairato alla batteria e Michele Gigantino al basso. Il loro genere spazia tra heavy, groove e thrash metal. Nascono, come riferiscono stesso loro, nel 2012, dalle ceneri di altri progetti.

You might also like

Primo piano

I maggiori premi ed Enzo Avitabile, praticamente “indivisibili”

Maria Beatrice Crisci – Globo d’Oro a Enzo Avitabile per le musiche del film Indivisibili di Edoardo De Angelis. È l’ennesimo premio di un anno strepitoso per il compositore di Marianella. Dopo

Attualità

#emergenzaroghi / La parola a Matteo Palmisani, LipuCaserta

Matteo Palmisani * – Ogni cittadino resta sconvolto per quello che sta accadendo. Ma pochi sanno che ogni incendio è un disastro per tutti. A ogni incendio segue il rilascio

Food

Terra Laboris 2018. Un contest dedicato alle aziende olivicole

Pietro Battarra – Un contest dedicato alle aziende olivicole casertane. Lo scopo è quello di valorizzare e premiare le migliori produzioni del territorio. L’associazione di assaggiatori professionisti Oleum, in collaborazione

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply