La band Insane Therapy in concerto al Centro Spartaco

La band Insane Therapy in concerto al Centro Spartaco

Maria Beatrice Crisci

- ​Si chiama Spartaco ed è il Csoa, Centro sociale occupato autogestito di Santa Maria Capua Vetere. Da vari anni propone nella sua sede al civico 2 di via Gaetano Saraceni varie attività culturali, soprattutto nel campo musicale. Certo il nome Spartaco è identificativo di un territorio, ma è anche l’emblema di un’insofferenza al potere precostituito, con una programmazione di tipo alternativo e proposte underground. D’altronde, il Csoa è anche dedicato a Iskra, la «scintilla», giornale russo del 1900 caro a Lenin. Questa sera, ore 21, Spartaco proporrà il ​concerto degli Insane Therapy, band di Pescara al suo ritorno nell’ambito regionale per presentare il nuovo album «Fracture». Formatisi nel 2010, sono un gruppo deathcore con influenze e atmosfere molto diverse tra loro che spaziano in tutto il metal. Membri della formazione sono Simone Evangelista alla voce, Emilio Ciavucco e Nich Mariantoni alle chitarre, Andrea Giordano al basso ed Emanuele Sulli alla batteria.

FOTO INSANE THERAPYIn apertura ci saranno anche le band campane dei Turma Official, One Day in Fukushima e Wolfear. Sarà dunque una lunga cavalcata musicale nei territori anche più impervi del metal, sicuramente appassionante per i giovani fan che si preannunciano numerosi.

I testi degli Insane Therapy parlano di anticonformismo, di come sia importante mantenere la propria personalità in una società ormai fin troppo stereotipata, parlano del razzismo, della corruzione e del bigottismo che corrodono la nazione, lanciando un messaggio positivo su come continuare a vivere a testa alta nonostante le mille difficoltà che si incontrano. La band ha suonato in diversi tour in Europa e Russia, dividendo il palco con artisti famosi e riscuotendo un ottimo successo sia dalla critica che dai sostenitori. Le loro esibizioni live sono di forte impatto, coinvolgenti.

Il concerto sammaritano è organizzato dalla Distrake Booking Agency, che costantemente promuove eventi musicali nel Casertano.

Tre guest faranno quindi da opening act al concerto degli Insane Therapy. I Turma Official sono una band napoletana sempre di death-metalcore. In formazione Raffaele Berisio (growl vocals), Lello Di Lorenzo e Giuseppe Cipollaro (chitarre), Fabrizio La Manna (basso) e Ciro Troisi (batteria). Sono invece di Eboli gli One Day in Fukushima. Il loro genere viene definito grindcore. Membri del gruppo sono Valerio alla voce e ai testi, Fabrizio alla chitarra, Vincenzo al basso e Cosimo alla batteria. Suonano insieme dal 2014. Hanno in comune la passione per le sonorità estreme.

E sono ebolitani anche i Wolfear, con Simone Ulino alla chitarra e voce, Nicola Fiorillo alla chitarra, paolo Scairato alla batteria e Michele Gigantino al basso. Il loro genere spazia tra heavy, groove e thrash metal. Nascono, come riferiscono stesso loro, nel 2012, dalle ceneri di altri progetti.

You might also like

Moda

La Reggia, lo scalone, la moda, gli artisti. Così nasce Event

James Senese, M’Barka BenTaleb, Gennaro Cosmo Parlato, Pietra Montecorvino e l’attore Marco Palvetti, il Salvatore Conte di Gomorra: questi gli attesi ospiti di “EVENT”, la serata organizzata dallo stilista casertano

Primo piano

Reggia, il giardino incantato di Marco Lodola e Giovanna Fra

Maria Beatrice Crisci – Sarà presentata oggi alla stampa alle ore 18 con preview per i giornalisti la mostra «Tempus – Time» alla Reggia di Caserta. E’ questa una doppia personale degli

Primo piano

Franco Mantovanelli fa scuola anche a Caiazzo

(Redazione) – La scuola di musica Mantovanelli Art Lab inaugura la sede di Caiazzo. L’appuntamento è per domenica 11 settembre alle ore 18,30 in via Severino 16, nel centro storico.

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply