La Caserta dei Russi, rivive la memoria fotografica della città

La Caserta dei Russi, rivive la memoria fotografica della città

Claudio Sacco

russi-4- Lo studio fotografico Russi è un luogo della memoria della città di Caserta, poiché tutti gli eventi, sia privati, sia pubblici, erano immortalati dal fotografo.

Venerdì 4 maggio, alle ore 11, si inaugurerà la mostra dello studio fotografico Russi (1860-1990), il primo e più importante della provincia di Caserta. Il curatore è Luca Sorbo. Sarà il liceo scientifico Armando Diaz ad accogliere l’esposizione, nell’ambito del progetto di alternanza scuola/lavoro “La memoria fotografica della città di Caserta”, svolto in collaborazione con il Centro studi “Daniele”.

Per l’occasione si terrà anche un dibattito sul tema del recupero della memoria fotografica della città di Caserta. Interverranno il dirigente scolastico Luigi Suppa, il docente Felicio Corvese, il critico d’arte Enzo Battarra, lo storico di fotografia Luca Sorbo, docente all’Accademia di Belle Arti di Napoli. Prenderanno parte attiva al dibattito anche gli studenti coinvolti nel progetto, coordinati dalla docente Rossella Di Sorbo.

Nello studio Russi si sono succedute tre generazioni di fotografi. Emanuele Giuseppe Russi (1844-1929) ha avviato lo studio nel 1860 in piazza Garibaldi a Caserta. Il figlio Umberto (1886-1972) si è affiancato al padre, seguendo la tradizione di ritrattista e specializzandosi in foto d’attualità. Giuseppe Russi (1919-1998) ha continuato l’attività del padre dall’età di dieci anni, documentando prima gli eventi del fascismo e lavorando, dopo la seconda guerra mondiale, per il Provveditorato ai lavori pubblici, per l’Ente Provinciale per il Turismo di Caserta e per i Salesiani.

You might also like

Primo piano

Caserta, dall’Outlet alla Reggia per una sfida di canottaggio

Maria Beatrice Crisci – Congiunzione di due Regge. È quanto accadrà sabato 23 settembre tra La Reggia Outlet e il Palazzo reale vanvitelliano. Alle 10.30 il Centro McArthurGlen di Marcianise

Spettacolo

Caserta circuito teatro, Papaleo tra Garibaldi e Comunale

(Beatrice Crisci, ph Maria Laura Antonelli) – Sta diventando un circuito virtuoso il triangolo teatrale tra Caserta, Santa Maria Cv e Capua. Lo spettacolo di Vincenzo Salemme “Una festa esagerata!”

Primo piano

“La prima volta” di Mercurio da Arterrima gallery B&b

Maria Beatrice Crisci – Si inaugura domenica 17 dicembre alle ore 18,30 presso Arterrima gallery and B&B (Corso Trieste 167) Caserta la mostra “La prima volta” di Mercurio – s17s71

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply