La passeggiata in città, a Caserta anche il “verde” è… al verde

La passeggiata in città, a Caserta anche il “verde” è… al verde

Enza Sesio

- È del 31 maggio il comunicato sul sitoa0030a6f-07f2-418a-aab4-158c43e8a6b8 del Comune di Caserta che annuncia una fruttuosa collaborazione tra lo stesso ente, associazioni e imprenditori. Una serie di importanti interventi per migliorare il decoro urbano e la vivibilità soprattutto per quel che concerne il taglio dell’erba e la cura del verde pubblico.

In verità è bastato fare un giro per la città per vedere che le intenzioni erano buone ma le promesse sono state disattese. Basta andare a Viale Carlo III, vedere l’ingresso sud alla città, fare due passi a piazza Correra, passando per corso Trieste alberata da falsi pepe e le fioriere delle pedane, sostare nell’agorà di piazza Margherita, dare uno sguardo alle ciotole sospesverdee ai pali della luce ma anche a quelle che dissuadono la sosta per capire che la collaborazione poi tanto fruttuosa non è.

Tra le altre, l’Ente è stato condannato nel 2018 dal Tribunale Civile di Santa Maria Cv a recidere i rami dei falsi pepe perché la mancata manutenzione ha danneggiato la casa di una cittadina. Eppure la città ha un regolamento per l’affidamento senza fini di lucro a soggetti pubblici e privati di spazi destinati al verde pubblico e un Ufficio del comune denominato “Verde”, responsabile Paolo Crociglio. È da queste pagine che si chiede a chi potrebbe rispondere: “A che punto siamo con la manutenzione del verde pubblico oltre ogni proclamo?”

You might also like

Primo piano

Aversa. A Palazzo Cascella jazz e oltre con Unplugged

Maria Beatrice Crisci – Ci sarà la musica d’autore domani dalle 20,30 al Palazzo Cascella di Aversa. Rosa Esposito alla voce, Mario Nappi al piano e Corrado Cirillo al contrabbasso daranno vita a

Attualità

Giù la maschera, il FAI entra nella terra delle fabulae atellanae

(Enzo Battarra) – Il FAI, il Fondo Ambiente Italiano, accende i riflettori sull’antica Atella. È questa la terra delle fabulae, è qui che sono nati la maschera di Maccus, progenitore

Cultura

Fondamenta in Campania. Una rete di giovani per il sociale

Claudio Sacco – “Fondamenta”, il grande progetto nazionale che la Federazione Italiana Teatro Amatori fa tappa in Campania. Il progetto si rivolge a giovani tra i 18 e i 30

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply