L’Altro Casalese, il libro di Miggiano alla Feltrinelli di Caserta

L’Altro Casalese, il libro di Miggiano alla Feltrinelli di Caserta

Claudio Sacco

Schermata 2019-05-14 alle 22.47.26 – «L’Altro Casalese nasce per parlare di un uomo che in qualche maniera rappresenta i casalesi per bene e che ha avuto il coraggio di essere un casalese per bene fino all’ultimo memento di vita». Così lo scrittore casertano Paolo Miggiano presenta il suo nuovo libro intitolato appunto “L’Altro Casalese, Domenico Noviello, il dovere della denuncia”. Il volume sarà presentato venerdì 17 maggio alle ore 18 alla libreria Feltrinelli di Caserta. Dopo l’ottimo successo ottenuto con il libro dedicato alla memoria di Giancarlo Siani, “NA K14314. Le strade della Méhari di Giancarlo Siani” (edito da Alessandro Polidoro Editore), Miggiano torna con la casa editrice siciliana “Di Girolamo Editore”, con la quale aveva precedentemente pubblicato “Ali Spezzate. Annalisa Durante. Morire a Forcella a quattordici anni” e “A testa alta. Federico Del Prete: una storia di resistenza alla camorra”, entrambi per la collana “Linea di difesa” curata dallo stesso Miggiano. In questo volume, Paolo Miggiano ripercorre l’impegno antiracket e la rettitudine morale di Domenico Noviello, l’altro casalese, uno dei veri casalesi che si sono visti scippare il loro nome da un clan camorristico tra i più violenti e sanguinari. “L’altro Casalese” è un libro sulla camorra e l’anticamorra, ma restituisce dignità narrativa a una persona che non si è chinata alle imposizioni dei clan. Quella di Domenico Noviello è una storia importante. Una storia non proprio troppo comune, ma che può ripetersi e accadere ovunque. La sua è la storia di un uomo che non voleva affatto diventare un eroe, ma essere solo un uomo normale. Noviello fu ucciso perché lasciato solo. Per la sua morte ci dobbiamo sentire tutti un po’ vittime, ma anche un po’ carnefici. Per questo la sua è una storia che dobbiamo conoscere. Insieme all’autore e ai figli di Domenico Noviello, alla presentazione saranno presenti Giovanni Conzo, Procuratore aggiunto presso il Tribunale di Benevento, Alessandro Milita, Procuratore aggiunto presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere. E ancora la giornalista Mena Grimaldi, l’avvocato Nicola Russo e lo storico Sergio Tanzarella.

You might also like

Arte

Paolo Bini dalla Reggia al Madre, presentazione del catalogo

Maria Beatrice Crisci – Left behind era il titolo della mostra di Paolo Bini nella Reggia di Caserta. L’esposizione ebbe inizio il 18 dicembre 2016 per poi concludersi il 4 febbraio 2017. A curarla fu Luca

Primo piano

Immigrati in corteo a Caserta per i loro diritti

Alcune migliaia di immigrati (circa cinquemila, secondo la Questura, settemila per gli organizzatori) hanno preso parte al corteo organizzato a Caserta dal “Movimento Migranti e Rifugiati” e dal “Centro Sociale

Attualità

Coworking all’Itis Giordani. Consegna delle Wild Card

 Alfonso Renzi/Brunella Castiello – A conclusione del percorso di alternanza scuola lavoro (Asl) che l’Istituto Francesco Giordani di Caserta ha intrapreso con la Powerflex, mercoledì 13 giugno alle ore 10,30

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply