L’anno scorso a Caserta, strips in Reggia e lirica al Belvedere

L’anno scorso a Caserta, strips in Reggia e lirica al Belvedere

Enzo Battarra

Hui He

- L’anno scorso a Caserta il 21 luglio. Nel 2018 sabato 21 luglio alle ore 18 negli Appartamenti Storici del Palazzo Reale si inaugurava “Gul: il cuore delle cose”, l’albo a fumetti ambientato nella Reggia di Caserta e realizzato da Maicol & Mirco. L’albo fu prodotto grazie al progetto Fumetti nei Musei, promosso dal Ministero per i Beni Culturali in collaborazione con la casa editrice Coconino Press – Fandango,  pensato per essere distribuito gratuitamente a bambini e ragazzi in occasione di attività didattiche e di promozione culturale all’interno del monumento vanvitelliano. Nella mostra delle tavole originali dell’albo, oltre ai disegni riprodotti nel libro, anche un’opera inedita di Maicol & Mirco che è stata poi donata alla Reggia.

Sempre il 21 luglio per Un’Estate da Re al Belvedere di San Leucio il sipario si alzò alle ore 21 su un appuntamento con la grande lirica, la Madama Butterfly, un’opera popolarissima e molto amata dal pubblico. Il dramma di una giovane donna innamorata al cospetto di un tracotante invasore raccontato da Giacomo Puccini lasciò tutti con il fiato sospeso. Orchestra e Coro del Teatro Municipale Giuseppe Verdi di Salerno accompagnò l’esibizione affidata alla direzione di Francesco Rosa e alla regia di Renzo Giacchieri.

belvedere.2Di tutto rilievo anche gli interpreti principali. Cio Cio-san, Hui He; F. B. Pinkerton, Piero Giuliacci; Sharpless, Carlo Striuli; Suzuki, Eufemia Tufano; Goro, Marcello Nardis.
Dopo l’Aperia della Reggia di Caserta, la kermesse inaugurava un nuovo teatro sotto le stelle nel cuore della città utopica fondata da Ferdinando IV che ivi realizzò uno straordinario esperimento produttivo e sociale. Le sete di San Leucio sono apprezzate in tutto il mondo e le regole di vita di San Leucio dettate dal monarca Borbone contengono il riconoscimento di diritti universali: uguaglianza uomo-donna, istruzione, sanità, equo salario. Si rinnovava così il magico connubio tra un grande capolavoro e una location affascinante che contribuì a rendere ancora più emozionante l’esperienza degli spettatori che stavano decretando, serata dopo serata, il successo della terza edizione di Un’Estate da Re.

La grande musica alla Reggia di Caserta e al Belvedere di San Leucio era promossa dalla Regione Campania, organizzata dalla Scabec Spa in collaborazione con la Reggia di Caserta e il Comune di Caserta, sotto la direzione artistica di Antonio Marzullo, con la partecipazione artistica del Teatro di San Carlo di Napoli e il Teatro Verdi di Salerno.

You might also like

Cultura

L’appello di Francesco de Core, occorre più cultura nei giornali

Maria Beatrice Crisci – “Il giornalismo deve aprirsi ai nuovi mondi e deve contaminarsi. I giornalisti devono aumentare la qualità della loro scrittura, così come i collaboratori, siano scrittori, filosofi o

Arte

L’arte di Gianni Dessì conquista Caserta

Affollatissimo vernissage sabato sera alla Galleria Nicola Pedana Arte Contemporanea per la mostra “In chiaro” dell’artista Gianni Dessì. L’esposizione a cura del critico Ivan Quaroni rimarrà aperta fino al 30

Primo piano

#ModaMusica alla Reggia Designer con Love Supreme Festival

Luigi D’Ambra – Sarà un fine settimana ricco di eventi alla Reggia Designer Outlet.  Lo straordinario programma #ModaMusica 2017 prenderà il via sabato 15 luglio, dalle 18 alle 22, in

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply