Le carte dell’arte, una collettiva da Nida nel salotto di Caserta

Le carte dell’arte, una collettiva da Nida nel salotto di Caserta

Maria Beatrice Crisci

- LWhatsApp Image 2018-04-05 at 12.53.44’elegante location di Nida in via Mazzini, nel pieno centro storico di Caserta, ospita sabato 7 aprile alle ore 18  vernissage per la mostra Carthesia a cura di Angelo Calabrese. Sei gli artisti che espongono le loro opere: Raffaele D’Aquanno, Giuseppe De Michele, Rodolfo Losani, Claudia Mazzitelli, Danilo Salvucci e Igor Todisco.

Le originali proposte creative rendono omaggio alla materia prima, la carta, riconosciuta supporto eccellente per accogliere la poesia della parola, delle note, del segno, del colore, del gesto, dell’immaginario iconico e aniconico da quando la storia fa buona memoria di ogni progetto d’umanità, esteso IMG_1306al tempo della continuità. L’esposizione rimarrà visibile fino al 15 aprile.

Angelo Calabrese scrive: «Carthesia si configura come un ideale luogo sacro dove le “carte” per fare arte, diventano vie maestre e sentieri privilegiati del pensiero e del sentimento: fioriscono in concomitanza con la primavera, intesa come perennità rigeneratrice della vita, per cui nuove idee e riflessioni impegnate sollecitano al dialogo con la meraviglia che dai giorni di tutti varca verso il mistero e ci impegna a viaggiare alla conoscenza. Sicuramente anche quest’anno si rinnova il successo delle due prime edizioni: IMG_1313Minimalìa, opere significative di piccolo formato e Conturbante, interpretazioni pittoriche di un accessorio in evoluzione, senza tempo. Prima ancora di accennare alle scelte estetiche che caratterizzano le opere di Raffaele D’Aquanno, Giuseppe De Michele, Rodolfo Losani, Claudia Mazzitelli, Danilo Salvucci e Igor Todisco, è doveroso precisare che alla Primavera dell’Arte partecipano per la terza volta le sezioni Moda e Fotografia dell’Istituto Superiore Mattei della nostra città, diretto Roberto Papa. L’impegno didattico dei docenti e l’istinto creativo degli allievi si sono armonizzati nella intelligente interpretazione della tradizione orientale da loro innovata: i modelli di carta da indossare si configurano come vere e proprie proposte di una moda che risponda coerentemente al nostro tempo della globalizzazione e della comunicazione ispirata ai valori umani e sociali, valorizzando anche gli origami».
Conclude Angelo Calabrese: «La rassegna Carthesia non perde di vista la primavera con il suo fascino e con il suo breve transito verso altre stagioni giustificate dalle necessità esistenziali. La data conclusiva dell’esposizione coincide con il WorldArtDay che si celebra, appunto, il 15 aprile ed è patrocinato dall’UnescoGli artisti del Pentacromo fanno anche parte di Aiapi, l’Associazione internazionale arti plastiche Italia».

You might also like

Primo piano

“Di un Ulisse, di una Penelope”, va in scena il libro… Lucente

(Enzo Battarra) La fortuna di chiamarsi Lucente e avere sempre un sorriso luminoso sul volto, l’affabilità come prima regola umama. Marilena, scrittrice pugliese trapiantata a Caserta, è così, semplice nei

Cultura

Musica alla Reggia. Il maestro Oren cerca comparse

Vuoi vivere da protagonista la grande musica? Questa allora è una occasione da non perdere. La produzione del Nabucco diretto dal Maestro Daniel Oren con gli artisti del Teatro di

Primo piano

Job placement. Quali opportunità dall’Università?

(Luigi D’Ambra) – Job placement e orientamento al lavoro. Questi gli argomenti al centro nel nuovo appuntamento di 012Lounge, incontri in Salotto a cura della giornalista Maria Beatrice Crisci, direttore

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply