Le Ferrari in pista per l’Unicef

Le Ferrari in pista per l’Unicef

La solidarietà arriva in Ferrari con il Quinto Ritrovo che toccherà anche la città di Caserta. La conferenza stampa si terrà venerdì 23 settembre alle ore 11 presso l’Ente Provinciale per il Turismo che ha sede in Palazzo Reale.

Quest’anno l’iniziativa con i bolidi di Maranello avrà l’obiettivo di sostenere l’Unicef. L’evento è organizzato dall’associazione Cat1/one Event&Communication ed è in programma l’1 e il 2 ottobre prossimi. Nell’occasione sarà illustrato il programma della due giorni che vedrà le “rosse” sfilare lungo le strade del capoluogo e in alcuni centri della provincia di Caserta.

“La Reggia di Caserta, il Museo Campano e le Ferrari sono esempi di bellezze straordinarie, eccellenze del proprio tempo, frutto dell’ingegno umano e del progresso. Una iniziativa questa – sottolinea Laura Catone, event manager di Cat1/one – di promozione turistica che collega lo splendore dell’immagine della Reggia con la linea avveniristica delle auto Ferrari. Un evento che ha però un ulteriore obiettivo, che è quello della solidarietà per l’Unicef”.

“L’associazione – spiega Emilia Narciso, responsabile Unicef Caserta – compie 70 anni quest’anno e il raduno cinque. Abbiamo pensato che lo slogan 70+5 = 0 potesse essere un modo significativo per sottolineare i due compleanni. Dove il numero zero è la sfida accettata dal raduno Ferrari per contribuire a portare a zero i bambini che sono in pericolo. Zero bambini in pericolo, zero mortalità infantile. Il numero zero è una sfida culturale forte alla quale dobbiamo tendere”.

You might also like

Primo piano

Commercialisti. Il nuovo bilancio d’esercizio. Diretta MAP dalla sede dell’Ordine di Caserta

Giovedì 10 marzo dalle ore 15 alle ore 17,50, presso la sala convegni dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Caserta si terrà una diretta MAP sul tema “Il

Primo piano

San Rufo apre le porte al contemporaneo. Sei artisti incontrano il territorio

Pietro Battarra – Ci sono luoghi consacrati alla memoria, luoghi di grande fascino che hanno dalla loro parte una storia artistica, monumentale ma anche sociale. Basta camminare per le strette

Attualità

Sisma, Felicori interviene sulla giornata di lutto nazionale

Oggi lutto nazionale per le vittime del terremoto che tre giorni fa ha colpito l’Italia centrale. E oggi è anche il momento dell’ultimo saluto a chi ha trovato la morte

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply