“Le mie scarpe sono sempre al passo”, parola di Luca Lubello

“Le mie scarpe sono sempre al passo”, parola di Luca Lubello

Enzo Battarra

2019 gennaio 12 Mattino Lubello- «Vivo a Firenze ma mi porto dentro anche le proporzioni vanvitelliane della Reggia di Caserta, mi porto dentro le storie nate sotto il vulcano, tra Napoli e i Campi Flegrei, mi specchio in quel golfo dove emergono come sirene Capri, Ischia, Procida. I miti della Magna Grecia arrivano fin dentro il Rinascimento fiorentino, raccontano, parlano, vivono. La monumentalità del Vesuvio è la stessa che Brunelleschi volle dare alla sua cupola, miracoli di equilibri consolidati. La Reggia vanvitelliana è un’altra esaltazione dello spazio, dell’antro, del guscio. La scarpa come custode e come scrigno del piede, che è radice, che è il punto di contatto con la terra, che è il legame con il suolo che si calpesta. Caserta e Firenze unite dalla maestosità architettonica come dalla progettazione delle calzature, per essere sempre al passo». Così si racconta il fashion designer, o ancor meglio il «men’s and women’s shoes and bags designer» Ldecolte nastro banano copiauca Lubello Maria Beatrice Crisci in un’intervista pubblicata dal quotidiano Il Mattino sabato 12 gennaio.

Moda e arte sono le due passioni che si concentrano in questo talento casertano. Lui sta sviluppando il mio marchio Lubello con una nuova forma di collaborazione con dei fornitori toscani e un piccolo gruppo di persone con cui ho condiviso le esperienze di maggior rilievo. È una collezione di scarpe da uomo e da donna. In più sta lanciando una collezione di orologi».

Da cosa trae aspirazione questo tuo brand, gli chiede nell’intervista Maria Beatrice Crisci: «Sicuramente dall’architettura unica di Firenze, dalle geometrie delle sue basiliche, dai marmi delle facciate di Santa Maria Novella e San Miniato, elementi che vengono tradotti, grazie ad artigiani locali capaci di portare avanti una tradizione senza tempo, in tasselli che vanno a formare calzature uniche. La manifattura di eccellenza cui sono fortemente legato rappresenta la componente fondamentale delle mie creazioni».

You might also like

Primo piano

Artestate a Casagiove. Teatro musica e arte per la 29esima edizione

Pochi giorni ancora e il Quartiere Militare Borbonico di Casagiove finirà sotto i riflettori della 29esima edizione di Artestate, la rassegna di spettacoli organizzata dall’Amministrazione comunale e finanziata dalla Regione

Cultura

Notte Bianca a Caserta, stop al traffico per tutto il week-end

Pietro Battarra – Fine settimana dell’Immacolata ricco di eventi a Caserta. Venerdì 7 si inizia alle 18 con la terza edizione del «CE Gusto streat fest» che su corso Trieste ospita un

Cultura

Rencontres, al Grenoble un anno vissuto con i francesisti

(Antonella Guarino) – Al via giovedì 9 febbraio alle ore 18 presso l’Institut Français di Napoli, in via Francesco Crispi 86, alla presenza del console generale di Francia a Napoli

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply