L’Italsider secondo Gigi & Ross, alla libreria Guida di Caserta

L’Italsider secondo Gigi & Ross, alla libreria Guida di Caserta

Enza Sesio

Gigi & Ross- Gigi & Ross, gli ex conduttori del fortunato Made in Sud, alla libreria Guida a Caserta per presentare insieme all’autore di “La maledizione dell’acciaio” Oreste Ciccariello il loro progetto letterario che nasce da una riflessione condivisa dai tre amici sull’acciaieria di Bagnoli, l’Italsider. Un libro adatto a tutti “La maledizione dell’acciaio”, genere fantasy che si avvale della prefazione del magistrato Catello Maresca. Moderatrice della presentazione Daniela Borrelli. Come nasce l’idea di questo progetto letterario? Ross abita a Fuorigrotta ed è figlio del benessere prodotto dall’acciaieria Ilva di Bagnoli che trasformò una zona dedita all’agricoltura e alla pesca in una delle acciaierie più grandi d’Europa, il papà ha lavorato all’acciaieria. Oggi vede quel sito con occhi diversi, innamorato della natura che ancora offre ai suoi occhi come spettatore, mGigi & Rossa anche come padre che vede il sito come fra i più inquinati d’Europa. Ed è così che con Gigi e lo scrittore Ciccariello pensa di scrivere un libro che è una metafora come dice Gigi del bene contro il male. Il male, il buio, l’inferno vengono confinati in un ecomostro di acciaio che si presenta agli occhi del giovane Massimo Mancini che decide di affrontare il mostro con le armi dell’uomo comune, studiando per laurearsi ed entrare nella commissione di bonifica dell’Italsider. In un susseguirsi di rilevazioni e colpi di scena nella cornice di una straordinaria e maledetta Bagnoli. Finalmente Massimo trasformatosi in supereroe accenderà una luce accecante nel buio di una trasformazione che non c’è mai stata, sarà la forza del mare che inonderà la terra arida… Il nostro racconto termina qui per lasciare al lettore il gusto di scoprire le storie, gli intrecci familiari, i momenti, le emozioni che il libro offre. Ma cosa ha spinto i due conduttori di Made in Sud a narrare di Bagnoli, dell’Italsider? La presa di coscienza personaggi di riferimento per tanti giovani è l’invito a dover combattere per ciò che si ama. Il messaggio non è di sciacallaggio su Bagnoli, non è un libro denuncia, come tiene a dire Ross, ma è di speranza per le future generazioni e la narrazione usa metafore plateali per far riflettere il lettore.

You might also like

Spettacolo

Che Meraviglia! Area Sanremo Tour pronta a salpare

Maria Beatrice Crisci “Sono molto soddisfatto dell’Area Sanremo Tour in Campania. I ragazzi di questa regione hanno affrontato le selezioni in maniera davvero entusiasmante. E’ questa la dimostrazione che questo progetto

Cultura

Martedì grasso a Caserta, Re Carnevale trova casa alla Reggia

Claudio Sacco – Il martedì grasso si festeggia anche alla Reggia di Caserta. Si chiama «Comici a corte» l’evento organizzato per il 5 marzo dalla compagnia La Mansarda Teatro dell’Orco, la regia è

Attualità

Al Comunale per l’Otto Marzo tra danza, teatro e parole

Enza Sesio – La Giornata Internazionale della Donna celebrata al Teatro Comunale di Caserta per iniziativa del Comune è stata l’occasione per la presentazione della Commissione delle Pari Opportunità capitanata

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply