Marzo, mese per le donne e il paesaggio. Iniziative del Mibact

Marzo, mese per le donne e il paesaggio. Iniziative del Mibact

(Enzo Battarra) – Sta per concludersi il mese di febbraio, dedicato dal Mibct alla maschera e al travestimento in onore a Re Carnevale. Sui social hanno dilagato le immagini delle opere sul tema, conservate nei musei italiani. E si preannuncia un marzo particolarmente intenso. Il 5 marzo, prima domenica del mese,  sarà una giornata in cui tutti i musei e le aree archeologiche statali saranno visitabili gratuitamente, in applicazione della norma del decreto Franceschini. Anche per la Reggia di Caserta e per altri siti storici sarà #DomenicalMuseo.

Per l’8 marzo, Giornata internazionale della donna, tutti i musei, le aree archeologiche e i monumenti statali saranno aperti gratuitamente alle donne. Per questo, il Ministro Franceschini ha invitato i direttori dei musei ad organizzare visite, eventi e manifestazioni a tema nei luoghi della cultura statali per sottolineare il rilievo di questa giornata dedicata ai diritti delle donne.

Dalla provincia di Caserta sono già pervenute adesioni. Il Museo archeologico di Teanum Sidicinum propone Donne sidicine: immagini, voci, storie, una conferenza dedicata alle donne dell’antico territorio sidicino, e un percorso guidato tra le collezioni. Il Museo archeologico dell’antica Allifae prpone visite guidate alle sue collezioni sul tema  Casta, pia, lanifica, domiseda. Profili di donne dal Sannio antico. Il Museo archeologico di Calatia di Maddaloni si svolgerà l’incontro …in piedi Signori, davanti a una Donna!, introdotto dal direttore del Museo Elena Laforgia. L’Archivio di Stato di Caserta, in collaborazione con Fabbrica Wojtyla e Spazio Donna Onlus, organizza ed ospita nei propri spazi un incontro di “Letture di donna”. Ma a queste iniziative si aggiungeranno sicuramente altre.

Il 14 marzo poi si celebrerà la prima Giornata nazionale del Paesaggio istituita, nello spirito della Convenzione Europea del Paesaggio, con Decreto ministeriale n. 457 del 7 ottobre 2016, al fine di richiamare il paesaggio quale valore identitario del Paese e trasmettere alle giovani generazioni il messaggio che la tutela del paesaggio e lo studio della sua memoria storica costituiscono valori culturali ineludibili e premessa per un uso consapevole del territorio ed uno sviluppo sostenibile.

La Giornata nazionale del Paesaggio che si svilupperà mediante iniziative mirate da compiersi sull’intero territorio nazionale, vuole essere un’importante occasione per continuare ad approfondire la riflessione sulla cultura del paesaggio, diffondere la conoscenza del suo significato e la consapevolezza del suo valore.

You might also like

Attualità

Giornalismo investigativo, lunga vita alla Summer School

«Dal 9 all’11 settembre Casal di Principe è diventata un osservatorio privilegiato, per certi versi, unico, di un fenomeno di portata globale». Così Giovanni Allucci, amministratore delegato del consorzio Agrorinasce,

Cultura

Il crepuscolo degli dei? Domenica nell’Antica Cales!

(Beatrice Crisci) – Ci saranno i caleni ma anche gli dei al crepuscolo. Con questa accattivante promessa l’ArcheoCales invita a percorrere la visita guidata teatralizzata con tableaux vivants al sito archeologico

Attualità

Festa di Sant’Anna a Caserta. Domenica la giornata clou

(Beatrice Crisci) – Domenica 31 luglio: questa la data clou a Caserta per i festeggiamenti in onore di Sant’Anna, la santa patrona della città. Messa in piazza alle 6 del

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply