Mauro Felicori ad Agorà su Raitre: “Io non farò il pensionato!”

Mauro Felicori ad Agorà su Raitre: “Io non farò il pensionato!”

Maria Beatrice Crisci

IMG-20180810-WA0008- «Io non intendo fare il pensionato, ma intendo continuare a lavorare. Mi sento in grande forma. Non ho l’energia dei 30 anni, ma ho l’esperienza dei sessanta. Continuerò a lavorare per la cultura perché è il lavoro più bello che si possa fare». A parlare così è Mauro Felicori, intervistato oggi 10 agosto ai microfoni di Agorà Estate, il programma informativo della mattina di Rai3, condotto dalla giornalista Monica Giandotti.

Il direttore più amato dagli italiani, apprezzatissimo manager della Reggia di Caserta, dal primo novembre sarà in pensione, in anticipo di un anno rispetto alla scadenza del contratto. “In pensione a malincuore, Felicori lascia la Reggia”, questo il titolo del lungo servizio televisivo, che ha visto il superdirettore conversare in diretta con i giornalisti nelle sale degli appartamenti storici, intrattenendosi con simpatica ironia nella sala del trono, da vero sovrano.

Nell’intervista Mauro Felicori ha quindi confermato che il suo sarà un pensionamento rispetto all’incarico statale, ma lui continuerà a essere un attivo operatore della cultura. Ondawebtv l’aveva anticipato. Con il Patto dell’Aperia, la stretta di mano tra il governatore Vincenzo De Luca e il manager bolognese nel Parco della Reggia, le possibilità che Felicori possa rimanere a operare in Campania, magari con un alto incarico regionale, ci sono tutte. E questo sarebbe un bene per il territorio.

You might also like

Primo piano

Direttori a rapporto, confronto di Franceschini con i manager

Pietro Battarra – Eccoli, sono loro, sono i superdirettori nominati da Dario Franceschini. Stanno rivoluzionando la conduzione dei più prestiosi Musei in Italia, non più mirata solo alla conservazione, ma indirizzata

Attualità

Caserta al ballottaggio. Carlo Marino ha già prenotato la poltrona di sindaco

(Beatrice Crisci)  –  “Da domenica ci sarà un nuovo modo di governare e di vivere la città, con una rinnovata partecipazione, con una cittadinanza attiva”. A due giorni dal ballottaggio questo

Attualità

Referendum costituzionale, ecco le ragioni del sì

A meno di un mese dal voto referendario, un interessante appuntamento è in programma per il prossimo 11 novembre a San Nicola la Strada. “Referendum costituzionale-Le ragioni del sì” è

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply