Moya sedotto e abbandonato, triste storia al MAC3 di Caserta

Moya sedotto e abbandonato, triste storia al MAC3 di Caserta

Enza Sesio

- Lo scorso 23 febbraWhatsApp Image 2019-06-10 at 17.52.09io  gli appartamenti della Reggia di Caserta hanno ospitato il “Moya Royal Transmedia”, la mostra personale di Patrick Moya, artista eclettico e poliedrico. Le sue opere sono presenti nella galleria Ferrero, celebre per difendere l’esistenza dei più grandi artisti della scuola di Nizza, murali affrescano una cappella che porta il suo nome nel villaggio di Clans, un suo carro ha sfilato al carnevale di Nizza, sculture monumentali in acciaio sono erette in Asia, ha modellato lettini di ceramica in Italia. Nel 2009 ha partecipato a Firenze al Rinascimento virtuale, titolo della prima esposizione d’artisti di Second Life: una sala intera fu consacrata alla tematica “Civiltà Moya”. Alberto di Monaco ha offerto uno studio all’artista con una spettacolare vista sull’ esclusivo Yacht Club del Principato. Onori goduti finora solo da Botero e Arman. Nel racconto artistico di Moya il reale e virtuale si intrecciano, a Caserta si intrecciano il reale e il surreale. Il Moya Land, un’opera 3 metri x 2 in bianco e nero su tela, donata al comune di Caserta dall’autore stesso, valore 10.000 euro, è, a differenza di tutti gli onori che meritano i lavori dell’artista, abbandonata in uno dei bui corridoi del MAC3 di Caserta. L’augurio naturalmente è che non rimanga a lungo così, del resto basterebbero davvero due fisher per appendere il quadro. Con buona pace dell’arte e della cultura!

You might also like

Attualità

Teacher pride, anche Caserta chiede libertà di insegnamento

Enza Sesio (foto di copertina Maurizio Cattelan, Charlie Don’t Surf) – Anche a Caserta sarà Teacher pride. Si annunciano iniziative anche nella città della Reggia. Martedì 21 maggio alle ore 11 chiunque intenda

Cultura

Alla scoperta del Caucaso. Dai colori alla musica, ai sapori

“La nostra Università ha stabilito già da alcuni anni un rapporto privilegiato con l’università linguistica statale di Pjatigorsk, nel Caucaso del Nord. La collaborazione è iniziata con uno scambio di studenti,

Primo piano

Dodici mesi in un giorno, carnevale popolare in Terra di Lavoro

Augusto Ferraiuolo – La Canzone dei Dodici Mesi è uno dei più diffusi esempi di teatro popolare connesso al Carnevale. Nel Casertano, a San Marco Evangelista, a Castel Morrone, a

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply