Napoli Teatro Festival, da Masullo e Martone omaggio a Mele

Napoli Teatro Festival, da Masullo e Martone omaggio a Mele

Magi Petrillo

 – Saranno il filosofo Aldo Masullo e il regista Mario Martone a rendere omaggio al poeta Rino Mele. L’incontro è per oggi martedì 25 giugno, per la sezione Letteratura del Napoli Teatro Festival Italia, diretto da Ruggero Cappuccio, alle ore 19 presso lo spazio Made in Cloister – Chiostro di Santa Caterina a Formiello. E’ questo un nuovo appuntamento del progetto SE a cura di Silvio Perrella, coordinato da Brigida Corrado e organizzato da Vesuvioteatro, dal titolo Festeggiando Rino Mele con Mario Martone e Aldo Masullo. Un incontro che vuol essere non solo l’omaggio al poeta originario della provincia di Salerno – tra gli ultimi libri pubblicati L’incendio immaginato, sul delirio della consapevole morte di Giordano Bruno (2000), e Il corpo di Moro (2001) – ma anche un’occasione di dialogo e di confronto tra linguaggi diversi, che i tre ospiti trattano e intersecano nelle loro opere. A seguire l’incontro, un piacevole Finale musicale accompagnati dalle note di Antonio Raia (sassofono) e Renato Fiorito (elettronica). Un appuntamento imperdibile che vede tre grandi protagonisti della nostra cultura in dialogo tra cinema, teatro e filosofia, abbracciati dal comune denominatore della poesia in omaggio a Rino Mele.

You might also like

Cultura

Formicola Borgo DiVino, un progetto che punta alle eccellenze

Claudio Sacco – È stato presentato questa mattina presso l’Enoteca Provinciale “Vigna Felix” di Caserta il progetto “Formicola Borgo DiVino” in programma dal 7 al 28 aprile. L’evento, finanziato dalla

Food

La cipolla alifana. Un convegno tra storia ed attualità

“La cipolla alifana dagli antichi romani ai mercati internazionali, un prodotto, una storia, un successo”, questo il titolo del convegno che si terrà sabato 3 settembre alle ore 10 sala

Primo piano

Da Ginevra a Caserta per suonare tutti insieme nel Belvedere di San Leucio

(Enzo Battarra) – San Leucio e il suo Belvedere sono un luogo ricco di fascino. Lo sanno bene i casertani, lo sanno bene anche i tanti, italiani e stranieri, che

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply